Festa di Mille Primavere: appuntamento ai Rozzi
23 Mar, 2018
teatro dei rozzi

Torna, dopo il successo delle passate edizioni la “Festa di mille primavere”. L’appuntamento, a ingresso libero, è in programma per il  24 marzo alle ore 16 al Teatro dei Rozzi. Il Comune di Siena, assessorato alle politiche sociali, e la Consulta Anziani invitano tutta la città a partecipare. “Un incontro – ha detto l’assessora al sociale Silvia Sestini – tra tutte le realtà che fanno parte della Consulta, associazioni di anziani, volontariato, associazioni sindacali, per condividere e dar vita  ad una festa collettiva. La testimonianza concreta di come la terza età rappresenti sempre più un’importante risorsa per la città, e per qualsiasi collettività grazie al patrimonio di conoscenze e saperi messo a  disposizione di tutti coloro che desiderano ampliare il proprio bagaglio  di conoscenze”. “Gli anziani  – ha proseguito Sestini – sono portatori di un prezioso capitale culturale ed esperienziale e desiderosi di trasmetterlo alle persone più giovani, così da continuare ad essere parte attiva della vita sociale della comunità”.

 

Un dinamismo ben dimostrato dalle oltre 1500 persone che, nei centri anziani della nostra città, ogni giorno  svolgono una serie di attività tra bricolage, canto, corsi di computer, recitazione, AFA (attività fisica adattata), momenti ricreativi. La “Festa di mille primavere” rappresenta, dunque, l’opportunità per conoscere le tante realtà e offerte messe in atto a Siena per allontanare condizioni di solitudine e patologie a queste relate che, sempre più spesso, minacciano la salute degli anziani.

Lo spettacolo teatrale, con i testi e la regia di Andrea Franci e Graziano Brogi “I colori di ogni primavera” vedrà sul palcoscenico: Graziano Brogi, Andrea Franci, Vera Castellini, Anna Landi, Letizia Gettatelli, Maria Grazia Tognazzi, Graziella Mini, Nunziatina Guerrini, Pier Giovanni Bellini, Pierluigi Montesi,  Giuliana Porciatti, Adriano Valacchi, Primo Boschi, Isotta Manganelli, Claudio Rossi Paccani, Guido Burroni, e i ragazzi dell’Associazione Topo Dalmata.

“Un vero inno alla vita – ha commentato Andrea Franci, presidente del Centro La Lunga Gioventù – che dovrà, inevitabilmente, confrontarsi anche con la morte. Una rappresentazione dove si alterneranno serie riflessioni a situazioni comiche più o meno reali, con l’obiettivo di valorizzare il ruolo degli anziani nella nostra società, e stimolarli a vivere al meglio il loro tempo così da non avere rimpianti”.

L’ingresso al Teatro dei Rozzi è fino a esaurimento posti. Per le prenotazioni contattare il 339-6928688 o lo  0577-292293.