EstatinSiena: domani Massimo Zamboni apre i Cortili d’Autore “Readings”
11 Set, 2017
Massimo Zamboni

Questa EstatinSiena continua a regalare emozioni: al via, martedì 12 settembre, i Cortili d’Autore “Readings” con Massimo Zamboni, chitarrista e compositore dei CCCP e CSI, alle ore 21:30 nel cortile e giardino di Palazzo Sergardi (via Montanini, 118).

Dopo di lui sarà la volta di altri due artisti, per un totale di tre appuntamenti: il 18/09 Pierpaolo Capovilla, frontman de Il Teatro degli Orrori, leggerà Majakovskij, e poi Ginevra di Marco che il 21/09 canterà Mercedes Sosa. Palcoscenico per i tre eventi, tutti alle ore 21:30, tre cortili di tre palazzi nobiliari a Siena che per l’occasione si aprono alla poesia e alla musica.

Massimo Zamboni presenta “Nessuna voce dentro – Un’estate a Berlino Ovest”. Ultima opera del chitarrista, cantautore e scrittore italiano, compositore dei CCCP e poi dei CSI, “Nessuna voce dentro – Un’estate a Berlino Ovest” è un viaggio di iniziazione compiuto nell’estate del 1981 da un giovane Massimo Zamboni nella Berlino delle case occupate e del muro. L’autore intreccia il suo racconto autobiografico con il percorso esistenziale di tutti quei giovani europei che nel corso di quell’anno si trasferirono a Berlino ovest. Una lunga estate che donerà al protagonista la cognizione di come la storia abbia il potere di influenzare le vite concrete degli uomini. Il muro entra in scena sommessamente. Nonostante la girandola delle situazioni, attorno al narratore si stringe lentamente la consapevolezza che sia pressoché impossibile uscire singolarmente dal proprio guscio identitario, fino a quando un incontro imprevedibile entrerà deflagrando nella vita del protagonista. Da quell’incontro nascerà uno dei gruppi ancora oggi più amati del panorama musicale italiano: CCCP Fedeli alla linea.

Il 18 settembre, al Cortile del Palazzo di San Galgano, in via Roma, Pierpaolo Capovilla in “Poesia e rivoluzione: i miei poeti preferiti del 900: Majakovskij e Esenin”. Frontman de Il Teatro degli Orrori, bassista e attore italiano, fondatore degli One Dimensional Man e de Il Teatro degli Orrori, Pierpaolo Capovilla porta in scena Majakovskij e Esenin in un reading forte e intenso.

Infine, il 21 settembre al Cortile del Rettorato dell’Università di Siena, in via Banchi di Sotto, a Siena, l’appuntamento è con Ginevra di Marco e la sua “La Rubia Canta la Negra. Un’omaggio a Mercedes Sosa”, ovvero la più grande cantora di tutta l’America latina, simbolo della lotta per la libertà del popolo argentino negli anni della dittatura. L’idea del nuovo lavoro e del nuovo album di Ginevra di Marco nasce grazie al Festival Musica dei Popoli di Firenze, che nel settembre 2016 ha invitato Ginevra a mettere in scena uno spettacolo interamente dedicato a Mercedes Sosa. Lo spettacolo è pensato, arrangiato e prodotto con Francesco Magnelli (pianoforte e magnellophoni) e Andrea Salvadori (chitarre, mandolino e elettronica), con la collaborazione dei Forrò Miòr (Timoteo Grignani – percussioni, Nicholas Farruggia – chitarra e voce, Alberto Becucci – fisarmonica) e del percussionista Gabriele Pozzolini (Baro Drom).

EstatinSiena è il cartellone unico di eventi culturali promossi dal Comune di Siena da giugno a settembre, che raccoglie al suo interno anche gli eventi organizzati dal Santa Maria della Scala, dall’Accademia Musicale Chigiana, dal Siena Jazz e dall’Istituto “Rinaldo Franci”. Il cartellone vede il prezioso contributo di Vernice Progetti Culturali, società strumentale della Fondazione MPS e la collaborazione di The B SIDE Eventi.

Per informazioni, basta cliccare sul sito web del Comune di Siena all’indirizzo www.comune.siena.it. Inizio spettacoli ore 21,30. E’ possibile seguirci sulla pagina Fb di Enjoysiena e con l’hashtag #estatinsiena. Infoline: bside2004@hotmail.com, cell 339 3476872.