Prima pagina

E’ una badante romena la madre della neonata ritrovata in un cassonetto

Ha confessato di essere la madre, dopo oltre un’ora di interrogatorio da parte dei Carabinieri, la badante romena di 27 anni, che questa mattina aveva dato l’allarme rivenendo una bambina in un cassonetto a Campiglia D’Orcia.
La donna, che presta servizio presso un’anziana del paese, aveva abbandonato la piccola ed era tornata al lavoro, ma pentita del gesto è andata a controllare se fosse ancora viva ed ha simulato il ritrovamento avvertendo i carabinieri.
La giovane romena risiede nel comune da circa 6 mesi ed ha già tre figli, ha riferito alle forze dell’ordine di non voler tenere la bambina.