Da lunedì 42 telecamere per la videosorveglianza alle Scotte
2 Mag, 2019
Ospedale Scotte

«Più sicurezza per professionisti, pazienti e visitatori grazie all’attivazione del servizio di videosorveglianza al policlinico Santa Maria alle Scotte». Lo annuncia il direttore generale, Valtere Giovannini, considerando che da lunedì 6 maggio saranno attive 42 telecamere, posizionate in punti strategici dell’ospedale, sia all’interno che all’esterno. Altre 8 verranno installate nei prossimi mesi, per un investimento di circa 34mila euro. Entro la fine dell’anno inoltre ci sarà un ulteriore potenziamento del sistema.
«Si tratta di un progetto a cui abbiamo lavorato con grande attenzione e impegno – aggiunge Valtere Giovannini – nel rispetto del diritto alla salute e della sicurezza sul luogo di lavoro. Grazie a un team multidisciplinare, coordinato dal Dipartimento Tecnico e confrontandoci con le Organizzazioni Sindacali, abbiamo valutato tutti gli aspetti legati al rispetto della privacy e recepito le indicazioni fornite dalla Regione Toscana, relative alle misure urgenti da adottare per garantire la sicurezza dei professionisti sanitari».
Il sistema di videosorveglianza, che consentirà di ridurre, se non eliminare, le condizioni di rischio, risponde quindi all’esigenza di supportare tutti gli utenti, interni ed esterni dell’ospedale, per evitare situazioni di rischio, con particolare attenzione a furti e aggressioni e si affianca al sistema di vigilanza interna, già attivo. Le immagini saranno registrate e conservate per il tempo necessario e costantemente monitorate.
«Il nostro impegno – conclude Giovannini – continuerà ad essere massimo in quest’ambito e saremo sempre pronti a migliorare il servizio, perché l’ospedale deve essere la casa di tutti e una casa deve essere in primo luogo sicura e accogliente per i nostri professionisti, i nostri malati e i cittadini».