Prima pagina

Asilo Rapolano: la Lega chiede le dimissioni del sindaco Spanu

“E’ assurdo che a pagare i danni fatti dalle amministrazioni comunali del PD siano solo ed esclusivamente i cittadini: il Sindaco Spanu rifletta”: inizia così un intervento congiunto di Paolo Pasqui e Michele Rossi della Lega Nord di Rapolano, dopo la protesta dei genitori dinanzi all’asilo.

“E’ chiaro che i debiti fuori bilancio del Comune hanno iniziato a maturare quando ancora esistevano i foraggiamenti del Monte dei Paschi e della Fondazione, che per troppo tempo ha fatto da “paracadute” alla pessima amministrazione degli uomini del PD in qualsiasi comune della provincia. Certo è però che la relazione della Corte dei Conti ha evidenziato come l’amministrazione del Comune sia stata pasticciata e piena di errori, così come è altrettanto chiaro che il Comune di Rapolano, oggi guidato dal Sindaco Spanu, sta attraversando una crisi che gli amministratori non sanno né affrontare né risolvere. Il gioco dello scarica barile non ha senso: prendere oggi il potere e dare la colpa a chi c’era prima, pur facendo parte dello stesso partito e vessando i cittadini (aumento della tariffa scuolabus, delle mense scolastiche, dimezzamento dei posti nell’asilo, aumento delle tasse comunali, futuro incerto per la piscina comunale) non ha senso. Non è accettabile che gli abitanti di Rapolano e delle Serre siano costretti a pagare per colpe che non hanno, se non quella di aver rivotato PD. L’unica soluzione, a nostro giudizio, sono le dimissioni del Sindaco Spanu”, affermano Pasqui e Rossi.

Lega Nord Toscana

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena