Andrea Costa Imola – Mens Sana Basket 1871, 70-66: biancoverdi fuori dai playoff
12 Mag, 2016
mens sana pugni

Quaranta minuti per proseguire il cammino playoff. La Mens Sana Basket, dopo aver rimontato il pesante svantaggio nelle prime due partite della serie contro Imola, affronta l’atto conclusivo della battaglia contro l’Andrea Costa, proprio laddove i ragazzi di coach Ramagli avevano trovato la duplice batosta in gara-1 e gara-2. Quaranta minuti che decretano la vittoria però di Imola, che riesce ad imporsi con il punteggio finale di 70-66 (16-17, 33-29, 50-42).

PRIMO QUARTO Gara-5 comincia però subito in salita per i mensanini, con alcuni facili tiri da due falliti e la tripla di Washington a fissare i primi tre punti per la squadra casalinga. Capitan Ranuzzi porta subito i conti a posto con l’appoggio del 3-2. La fase di studio è caratterizzato dalla forte imprecisione dall’una e dall’altra parte della barricata, mentre i punti faticano ad arrivare e lo spettacolo non riesce a decollare come i tifosi presenti al PalaRuggi vorrebbero. Solo dopo tre minuti arriva il primo vantaggio biancoverde, con la doppia e libero di Dane Diliegro a portare sul 4-6 il punteggio. Le due squadre non si risparmiano, e alla fine della prima frazione di gioco il punteggio si attesta su un equilibrato 16-17.

SECONDO QUARTO La seconda ripresa del gioco trova subito la tripla di De Nicolao a riportare in vantaggio i padroni di casa. Valerio Cucci però si fa sentire in avanti con i due punti del 19-19. Roberts si alza dalla distanza e infila la tripla del 22-19 che fa esplodere i tifosi biancoverdi presenti al palazzetto avversario. Come nel primo quarto però i due roster si equivalgono nella prestazione e nel punteggio, mentre coach Ramagli studia possibili chiavi di volta per scoperchiare la difesa biancorossa. All’intervallo lungo è massimo vantaggio di Imola per 33-29 (+4 biancorosso) sulla Mens Sana.

TERZO QUARTO Con quattro lunghezze da recuperare comincia il secondo tempo di gioco per gli ospiti, che subiscono subito la doppia di Imola per il 35-29. Roberts non sembra essere decisamente in giornata, sbagliando troppo per un giocatore di classe come lui, Diliegro riceve un fallo tecnico in piena ripartenza che smorza uno dei primi tentativi di rimonta biancoverde e successivamente commette il quarto fallo del suo match. Hassan invece è lucidissimo nel trovare la tripla del 41-34, per il nuovo massimo vantaggio casalingo. Momento di grande difficoltà per gli ospiti, brutte palle perse e sanguinose giocate rischiate e non trovate ne minano il morale: solo la grande leadership di capitan Ranuzzi e l’esplosività di Lorenzo Bucarelli impediscono alla Mens Sana di sprofondare del tutto. Alla fine del terzo quarto il punteggio si attesta comunque però sul 50-42.

QUARTO QUARTO Ultimi minuti di gioco che partono col botto per Roberts, che pronti e via si riscatta dalla magra prestazione fino a quel punto offerta e realizza due fondamentali triple del -2 biancoverde. È lo stesso Roberts però a fornire la palla al bacio alla ripartenza di Imola, che ringrazia e si riporta in men che non si dica sul +8. La battaglia prosegue incessantemente, con tiri liberi a volontà da entrambe le parti in gioco. Nonostante gli ultimi sforzi mensanini (le triple della speranza di Roberts e Bryant per il -4),  la sirena scandisce la fine delle ostilità con la sconfitta della Mens Sana per 70-66, Mens Sana che può comunque uscire tra gli applausi di tutto il pubblico senese per l’ottima stagione disputata.

Andrea Coscetti