Analisi in corso all’università sulla morte dei delfini
1 Ago, 2019
universita-rettorato scritta_800x533

Saranno le analisi svolte nei laboratori dell’Università di Siena a chiarire le cause della morte degli otto delfini ritrovati spiaggiati nelle ultime settimane nelle spiagge toscane, l’ultimo ritrovato ieri a Viareggio. Il timore è che si possa trattare di inquinamento e per questo oltre all’autopsia, sono stati prelevati dei campioni per analizzarli e arrivare a capire cosa sta causando la morte dei cetacei. “Attendiamo con ansia l’esito dell’indagine approfondita commissionata dalla Regione all’Università di Siena e all’IZSLT di Pisa – ha detto l’assessore regionale all’ambiente Federica Fratoni – Il corpo del cucciolo è stato sottoposto ad autopsia così come quelli di altri 7 tra i delfini trovati spiaggiati negli ultimi mesi. Degli 8 casi analizzati, 7 presentavano un tratto comune, cioè lo stomaco completamente vuoto. Come se qualche patologia li avesse indeboliti al punto da non riuscire a nutrirsi e, di conseguenza, infine a morire”.