Home Slide Show Prima pagina

Alex Zanardi sempre gravissimo ma stabile. Al momento dell’impatto aveva le mani sul manubrio

Oggi il nuovo bollettino dei medici del Policlinico delle Scotte sulle condizioni di Alex Zanardi, finora sempre gravissimo ma stabile dopo il terribile incidente di Pienza, dove la sua handbike si è scontrata con un camion durante la staffetta di ciclisti paralimpici Obiettivo Tricolore. Da comprendere se il fracasso facciale abbia provocato anche conseguenze alla vista, probabilmente lo si capirà nelle prossime ore. Zanardi è sempre sedato, intubato e ventilato meccanicamente. Il quadro neurologico rimane grave e la prognosi quindi resta riservata. Ieri la moglie dell’atleta ha ricevuto la visita del sindaco di Siena De Mossi.

Sul fronte dell’inchiesta giudiziaria le immagini di un videomaker perugino Alessandro Maestrini fanno chiarezza almeno sulla dinamica, smentendo l’ipotesi che Zanardi al momento dell’impatto non avesse le mani sul manubrio. Lo stesso procuratore di Siena Salvatore Vitello ha smentito che fosse alle prese con il telefonino, come invece aveva sostenuto un testimone. Lo aveva invece riposto prima di affrontare la curva, dopo aver effettuato alcune riprese della discesa a bassa velocità. Lo ha spiegato lo stesso videomaker. La procura intanto sta verificando la questione delle autorizzazioni per il transito della staffetta che però, va ricordato, non si può definire una manifestazione sportiva vera e propria. Ricordiamo che Obiettivo Tricolore è partita da Luino, in Lombardia, lo scorso 12 giugno, e l’arrivo è previsto il 28 in Puglia, a Santa Maria di Leuca.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad
Ad

Meteo

Meteo Siena