Prima pagina

Al carcere Ranza situazione invivibile, un detenuto appicca un incendio

Sempre più difficile la situazione nel carcere di San Gimignano. Le condizioni della struttura e la mancanza di una direzione stabile rendono difficile il lavoro delle guardie penitenziarie in uno dei penitenziari di massima sicurezza italiani. A questo si aggiungono gli episodi di cronaca come quello di lunedì notte quando un detenuto in isolamento ha dato fuoco al materasso, alle lenzuola e alle coperte della sua cella. L’allarme è scattato subito ma ci sono stati momenti di grande tensione: il fumo aveva reso l’aria irrespirabile, rendendo particolarmente difficoltoso l’intervento di soccorso del carcerato. Tre agenti della polizia penitenziatia, al termine delle operazioni, sono stati accompagnati in ospedale.
“La situazione continua a peggiorare – ha commentato il segretario generale della Osapp Leo Beneduci – Il carcere di San Gimignano è abbandonato a se stesso, urgono provvedimenti immediati”. Proprio lunedì pomeriggio c’era stato l’incontro della parlamentare Susanna Cenni e del sindaco di San Gimignano Marrucci con la direttrice Rosa Alba Casella per fare il punto sulla situazione del carcere di Ranza. “È stato un incontro utile a fare il punto sulle criticità che interessano la struttura carceraria – ha detto Susanna Cenni, dopo il colloquio del tardo pomeriggio di oggi a Ranza – Purtroppo la direttrice terminerà il suo mandato tra poche settimane e considerato che da mesi il carcere non ha né un comandante, né un vice della polizia penitenziaria, si evidenzia, ancora una volta, il primo grande problema da affrontare: la mancanza di una direzione stabile. Restano poi i numerosi problemi strutturali, solo in parte affrontati, come l’approvvigionamento idrico. Ci sono stati evidenziati ancora una volta le difficili situazioni del sotto organico sia nel corpo di polizia penitenziaria che nel personale amministrativo. E anche manutenzioni purtroppo non sufficienti. Già da domani invieremo una lettera al Dap e al Ministro della Giustizia e presenterò un’interrogazione per richiedere informazioni su bando per nuovo direttore, per la designazione dei nuovi vertici di polizia penitenziaria e su tempi e risorse necessarie per gli interventi strutturali più urgenti per il carcere di Ranza. Conto prossimamente di avere un incontro anche con le ooss degli agenti di custodia.”

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena