In Piazza del Campo i produttori delle zone colpite dal terremoto con “Siena per”
31 Mag, 2019
logo_are_6_trasp

Arrivano da Norcia, Amatrice, San Ginesio e da altri comuni colpiti dal terremoto, i coraggiosi produttori che, fino al 2 giugno, espongono e vendono i tesori della loro terra in Piazza del Campo a Siena, dando vita alla prima edizione di “Siena per”, manifestazione ideata dall’amministrazione comunale di Siena nella volontà di offrire un aiuto concreto a chi si è trovato vittima di catastrofi naturali e che ancora fa fatica a ripartire.

“Siena ha una grande vocazione alla solidarietà. Con questa iniziativa – ha commentato Alberto Tirelli, assessore al turismo del Comune di Siena – vogliamo riportare attenzione su un territorio che ancora vive situazioni di disagio e di cui si parla sempre meno. Vorremmo che questo diventasse un appuntamento annuale per chi ha più bisogno di noi”.

“Da noi l’emergenza sta diventando consuetudine – ha dichiarato Giuliano Ciabocco sindaco di San Ginesio –. Siamo ancora in una situazione di buio e iniziative come “Siena per” ridanno un po’ di luce e accendono la speranza delle persone che stanno lottando per non perdere il loro lavoro e il loro futuro. La solidarietà ad oggi è stata l’unica arma che ci ha difesi”

“Siamo orgogliosi di essere partner di questa iniziativa – ha sottolineato Duccio Carapelli, socio dei punti vendita Conad di Siena –  Ci siamo messi a disposizione per aiutare l’organizzazione. Per noi “Siena per” proseguirà anche dopo la tre giorni di Piazza del Campo: tutti i prodotti che resteranno invenduti saranno acquistati da Conad e inseriti nei punti vendita cittadini del gruppo”

Salumi, formaggi, legumi, marmellate, tartufi, funghi, zafferano e molto altro, saranno protagonisti di viaggio alla scoperta di piccole produzioni di eccellenza, che fanno della qualità e della lavorazione artigianale il loro segno distintivo.

Nella sua prima edizione “Siena per” ospita “Emergente Sala”, la competizione annuale dedicata ai migliori maitre e responsabili di sala under 30. L’appuntamento, ideato da Lorenza Vitali e Luigi Cremona e divenuto punto di riferimento per chi opera nel settore, si articola in tre momenti che durante l’anno coinvolgono tre città (una al nord, una al centro e una al sud Italia) durante i quali vengono selezionati i candidati che poi si contenderanno la finale a Roma e, per la prima volta, Siena è scenario del prestigioso concorso.

“Sono felice di portare a Siena il contest dedicato ai responsabili di sala under 30 – ha detto Luigi Cremona ideatore della competizione -. Siena Per e Emergente Sala non sono due eventi appiccicati a caso ma nascono dall’attenzione verso i principi dell’accoglienza e del servizio”.

E stasera il Santa Maria della Scala ospita la cena di “Siena per”, evento indirizzato alla raccolta fondi per l’associazione “Tutti i Colori del Mondo” di Norcia che si occupa di disabilità e la cui sede operativa è ancora inagibile.

Il pubblico avrà la possibilità di degustare un menù speciale ideato dallo chef Paolo Tizzanini de “L’Osteria dell’Acquolina” di Terranova Bracciolini e dal maestro gelatiere Antonio Lisciandro della gelateria Carabè di Piantravigne (frazione di Terranova Bracciolini).