Volley: primo colpo di mercato della Emma Villas Chiusi, arriva Zampetti
4 Lug, 2014
Mechini e Zampetti_800x533

Il suo arrivo era nell’aria già da un po’, ma solo ora la società può finalmente darne l’ufficialità. Il primo nuovo acquisto per la Emma Villas Vitt Chiusi è Enrico Zampetti, classe 1980, 197 cm di altezza, di Castiglion Fiorentino (Ar), che andrà ad arricchire il reparto degli schiacciatori. La società bianco-blu, dopo aver confermato già alcuni dei suoi giocatori migliori, ha così sferrato il primo vero colpo di mercato della stagione, andandosi ad aggiudicare uno degli schiacciatori più forti di A2 e B1. Il giocatore infatti nella sua carriera ha collezionato ben 11 campionati in B1, 4 dei quali conclusi con straordinarie promozioni, e 5 campionati in serie A2 conquistando anche una promozione nella massima categoria durante la stagione 2001/2002 con la maglia della Pet Company Perugia. La sua storia nel mondo del volley è iniziata tra le giovanili di Foiano della Chiana e di Padova, per approdare poi in B2 nel ’98, con la maglia del Brenta Fiesso. Subito dopo per lui si sono spalancate le porte della B1, ad Arezzo e a Castiglione del Lago, e quelle dell’A2 a Perugia e a Cagliari. Tra il 2003 e il 2012 altri otto campionati in B1 a Genova, a Uta (Ca), a Città di Castello (Pg), dove è rimasto anche in A2 per una stagione, e a Cortona (Ar) per arrivare infine a Porto Potenza Picena (Mc) dove è rimasto fino allo scorso campionato. E’ proprio dalla cittadina marchigiana, città natale del coach Romano Giannini, che proviene Zampetti: “Sono felice di essere accolto a Chiusi, perché essendo della Valdichiana ho sempre desiderato sposare progetti legati alla mia zona”, ha affermato il giocatore subito dopo la sua firma. “A dire il vero il primo contatto con la Emma Villas è avvenuto lo scorso inverno, precisamente durante lo stop natalizio, grazie al ds Fabio Mechini. Oltre a seguire costantemente la squadra su media e giornali, ho fatto qualche allenamento con il team ed è stato molto utile per conoscere meglio questa realtà e quelli che sarebbero poi diventati i miei nuovi compagni di squadra. Sono stato accolto subito con grande professionalità, sia dai ragazzi che in parte conoscevo, sia dalla società della quale ho un’ottima impressione, che dal Presidente Giammarco Bisogno, al quale vanno i miei ringraziamenti e la massima stima”. Zampetti è entusiasta e carico di voglia di far bene anche nella prossima stagione: “Il prossimo campionato sarà tosto perché non è mai facile per una squadra neo-promossa adeguarsi alla nuova categoria, ma intorno alla squadra noto davvero un grande movimento, che mi trasmette sicurezza. Sono certo che la società stia allestendo un roster di tutto rispetto e che avremo tutte le carte in regola per disputare un ottimo campionato. Sono contento di indossare nuovamente il mio numero, il 12, e spero di essere determinante non solo come giocatore ma anche come uomo. Essere profeta in patria non è mai facile, spero di riuscirci!”.