Volley B2 femminile: convincente vittoria del Cus
31 Gen, 2017
Volley femm Cus Pasqualini

Proprio nel giorno dell’inaugurazione dell’anno accademico, prova convincente e bella vittoria del Convergenze CUS Siena, che si ripresenta tra le mura amiche del PalaCorsoni nella prima giornata di ritorno del campionato di B2 di volley femminile. Rispetto alla prestazione opaca e anche un po’ preoccupante fornita la settimana scorsa contro l’ultima in classifica, la compagine senese appare trasformata, e supera nettamente per 3-0 (25-22, 25-20, 25-22) la 3M Pallavolo Perugia, una squadra che naviga attualmente nella parti basse della classifica, e che quindi era importante battere perché potrebbe rivelarsi una delle dirette concorrenti per la permanenza nella categoria. Le perugine si sono dimostrate comunque gruppo di discreta levatura, non troppo potenti in attacco, ma ben organizzate e solide nell’impianto difensivo, e infatti hanno impegnato a fondo le avversarie, come d’altronde si può evincere dai punteggi parziali dei set. Da parte sua, il Convergenze CUS Siena ripresentava come opposto Marta Pasqualini, e questa, considerata la sua assenza dal parquet per alcune settimane, è stata una bellissima sorpresa. La ragazza infatti è stata la bocca da fuoco della squadra, disputando un’ottima partita, senza pause, e risolvendo la situazione nei momenti più difficili. Sicuramente la MVP dell’incontro.
La gara inizia in maniera altalenante, e prosegue per lunghi tratti testa a testa, a dimostrazione dell’attenzione che entrambe le squadre pongono alla posta in palio. Soprattutto, le perugine si oppongono bene, con una difesa attenta, alla superiorità offensiva delle avversarie, che comunque riescono a passare con una certa continuità sia al centro, con Cencini e Mazzini, sia sulle bande, con Giardi, Guerrini, e soprattutto Pasqualini. In parità sul 9-9, il Convergenze CUS Siena prende poi lentamente il sopravvento andando a chiudere 25-22.
Nel secondo set partono avanti le ospito 0-3, poi il Convergenze CUS Siena riprende a macinare gioco, anche se in alcuni frangenti soffre un po’ la battuta delle ospiti, le quali non hanno certo intenzione di mollare La difesa funziona molto bene, più che in altre occasioni, con il libero Bova in evidenza, si fa sentire Cencini a muro (saranno dodici i muri punto delle cussine a fine gara), e sale la performance di Pasqualini (brava fra l’altro anche in difesa), che, soprattutto nella fase finale del set, diventa una vera fucina di punti, quando la regista Angiolini si affida spesso e volentieri a lei per sbrogliare la matassa. Nel finale entra Pianigiani in battuta e fa ace. Chiude un muro di Giardi.
Il terzo set parrebbe a questo punto una formalità. Il Convergenze CUS Siena si porta subito sul 5-1 con una serie di muri consecutivi di quelli che tagliano le gambe e minano la fiducia. Però poi arriva il consueto momento di pausa, cala un po’ la concentrazione, si comincia con gli errori gratuiti, c’è qualche scelta d’attacco infelice, non si riesce ad arginare i pallonetti avversari, e insomma, dopo un punteggio iniziale di 7-2, le umbre sembrano prendere il sopravvento, recuperano il gap e conducono poi il parziale per lunghi tratti, fino al 16-19. A metà del set Pianigiani sostituisce Guerrini, che ha subito qualche muro di troppo (fondamentale comunque il suo apporto in ricezione e difesa), ed è autrice di un positivo turno di battuta. Poi difenderà benissimo fino alla fine. Entra anche la seconda palleggiatrice Marchi, per dar respiro ad Angiolini, il Convergenze CUS Siena si riscuote, infila un parziale di 5 punti consecutivi ribaltando la situazione 21-19, con Pasqualini che, sebbene appaia un po’ affaticata, continua la sua prestazione maiuscola. Un errore in attacco delle perugine chiude la gara a favore del CUS.
Adesso il Convergenze CUS Siena è a 20 punti, esattamente a metà classifica, e può guardare con un certo ottimismo al prosieguo della stagione. Anche la trasferta di sabato prossimo, ad Ascoli Piceno, dovrebbe essere un incontro abbordabile.

Francesco Monciatti