Volley A2 – Pool promozione: Emma Villas fermata a Montefiascone (3-1)
16 Feb, 2017
durante presso , 15 febbraio 2017. Foto di: Mari.ka Torcivia per VolleyFoto.it [riferimento file: 2017-02-15/_65A5628]

A Civita Castellana la gara tra la Ceramica Globo e la Emma Villas finisce 3-1 per i padroni di casa. Un match contraddistinto da polemiche e da decisioni arbitrali contestate. Per Siena anche errori sui quali riflettere in vista della prossima sfida, il match interno contro Mondovì di domenica 19 febbraio.

Tofoli sceglie il sestetto con Fabroni e Padura Diaz sulla diagonale, Vedovotto e Noda Blanco in banda, Patriarca e Spadavecchia al centro, Cesarini libero. Spanakis manda in campo Civita Castellana con Marchiani e Banderò sulla diagonale, Preti e Marinelli in banda, Valsecchi e Celic centrali, Cicola libero.

Siena inizia bene, con due punti consecutivi e con Civita Castellana che utilizza il Video Check già dal primo punto della sfida. Preti e Banderò si accendono subito ed il servizio di Valsecchi mette un po’ in difficoltà la ricezione senese. La soluzione al centro dà buoni frutti per Siena prima con un pallonetto di Patriarca e poi con una schiacciata di Spadavecchia. E’ ancora Spadavecchia a dare una gioia ai biancoblu con il muro del 4-8. Padura Diaz chiude splendidamente un’azione molto manovrata con il punto che vale il 6-10, e coach Spanakis chiama il time out. Anche Vedovotto trova il primo punto del suo match. Siena attacca bene ma in questo frangente sbaglia troppo al servizio: sono già tre le battute sbagliate, in ordine di tempo da Fabroni, Spadavecchia e Padura Diaz. Un muro di Fabroni su Marinelli vale il +5 per la Emma Villas: 10-15. E’ una bella sfida tra i due palleggiatori, che stanno vivendo una buona serata, con Fabroni da un lato e Marchiani dall’altro. Ed è una bella sfida anche tra i due migliori realizzatori delle due squadre, Banderò e Padura Diaz. Il cubano in forza alla Emma Villas mette insieme un filotto di punti che spingono avanti il team senese. E’ proprio Banderò che prova a rintuzzare per i suoi, ma Preti spedisce il servizio sulla rete. E’ 15-20 per Siena. Vedovotto e Fabroni avvicinano l’Emma Villas alla conquista del primo parziale, il venticinquesimo punto lo mette a segno Spadavecchia. Il primo set è senese nonostante i 7 errori in battuta. Finisce 20-25 il primo parziale in favore della Emma Villas Siena. Padura Diaz ha già messo a segno 6 punti, per Sergio Noda Blanco (che ha il 75% in attacco) e Vincenzo Spadavecchia 4 a testa.

Poi la partita cambia. Felipe Banderò guida la sua squadra in avvio di secondo set. Civita Castellana ricomincia bene, mentre sia Noda Blanco che Padura Diaz vengono murati, così i locali si portano sul 5-2. Coach Tofoli chiama time out. Il brasiliano beffa per due volte la ricezione senese e trova due ace. E’ ancora Banderò a fare male al team senese, mentre la Emma Villas continua a sbagliare in battuta sia con Padura Diaz che con Vedovotto. Civita Castellana è sul +4, ma Siena recupera con un break ad opera di Noda Blanco e con un ace di Fabroni. Però la Ceramica Globo tiene la testa avanti e si porta sul 19-17, grazie ad un punto il cui autore è, nemmeno a dirlo, sempre Felipe Banderò. Cesarini si supera su un altro grande servizio di Banderò e da quel salvataggio arriva il punto di Noda Blanco. La Emma Villas riesce a recuperare fino al 24-23 poi succede di tutto su un muro di Stefano Patriarca che varrebbe il 24-24. E invece il secondo set finisce in polemica al Video Check, dopo che una decisione dell’arbitro finisce per concedere ai padroni di casa un punto precedentemente assegnato a Siena.

Banderò e Preti continuano a martellare e Marinelli mette pure a segno un ace che fa applaudire i tifosi di Civita Castellana presenti sugli spalti. Ma l’inerzia adesso sembra essere dalla parte di Civita Castellana, con Marinelli che sigla il punto del 12-8. In questo momento l’attacco senese punge poco e la Emma Villas non riesce ad essere incisiva a muro. Troppi continuano ad essere anche gli errori in battuta per i giocatori di coach Paolo Tofoli. Banderò trova punti su punti, e pure Valsecchi è in grande forma. Marinelli fa toccare il +5 alla sua squadra: 20-15. Siena cerca ancora una reazione ma i biancoblu oggi non sono in giornata al servizio. Preti mette il sigillo per la sua squadra e con un ace chiude il terzo parziale sul 25-21. Troppi gli errori dei senesi, 5 anche in questo set.

Il quarto set si gioca sul filo dell’equilibrio. Il muro di Civita Castellana funziona bene e la Emma Villas fatica. Ma il team senese stringe i denti e si mantiene a contatto. Il punto del pareggio, ed è il 10-10, arriva quando Fabroni è autore di un muro a uno su Felipe Banderò. Ma la Ceramica Globo rimette la freccia fino al 14-11. Coach Tofoli mette dentro Russomanno e Menicali per Vedovotto e Spadavecchia. Il muro senese non dà risultati su Banderò e Celic, Civita Castellana tocca quota 17 contro i 14 punti messi a segno da Siena. Nemmeno la sorte è dalla parte senese, sulla battuta di Russomanno il pallone tocca il nastro e poi cade nella metà campo senese. Banderò va ancora bene sulla parallela, e quando Noda Blanco sbaglia la battuta Civita Castellana si ritrova sul 23-20. Marinelli firma un ace, poi Preti chiude 25-21 e tre set a uno per la squadra di casa.

Ceramica Globo Civita Castellana – Emma Villas Siena 3-1 (20-25; 25-23; 25-21; 25-21)

CERAMICA GLOBO CIVITA CASTELLANA: Saturnino (L), Sacripanti, Pellegrino, Celic 10, Marinelli 11, Bortolozzo, Banderò 22, Ippolito, Preti 13, Marchiani 3, Gaia, Valsecchi 10, Cicola (L). Coach: Spanakis.

EMMA VILLAS SIENA: Fabroni 4, Noda Blanco 11, Vedovotto 10, Gradi, Padura Diaz 20, Patriarca 10, Russomanno 1, Cannistrà, Spadavecchia 7, Di Tommaso, Cesarini (L), Battista (L), Menicali. Coach: Tofoli.

Video Check: richiesto nel primo set da Civita Castellana sullo 0-1; richiesto nel secondo set da Civita Castellana sul 24-24 (decisione cambiata); richiesto nel quarto set da Siena sull’11-10 e da Civita Castellana sull’11-11.