Volley A2: la Emma Villas cade a Bergamo
2 Mar, 2017
emma-villas-siena-tuscania-sconfitta

A Bergamo la Emma Villas vive una brutta serata; arriva una vittoria importante per la Caloni Agnelli che viene trascinata dall’olandese Sjoerd Hoogendoorn e dal centrale Oreste Luppi. Ottime le prestazioni di questi due giocatori del team locale che conquista tre punti che la fanno salire a quota 22 punti in classifica. La Emma Villas Siena perde invece l’opportunità di raggiungere la vetta della graduatoria e rimane seconda a -3 dalla Bcc Castellana Grotte.
Coach Gianluca Graziosi schiera un sestetto senza sorprese: il palleggiatore serbo Jovanovic e l’olandese Hoogendoorn sulla diagonale palleggiatore-opposto, Cavuto e Pierotti in banda, Luppi ed Erati al centro, De Angelis è il libero. Coach Paolo Tofoli manda in campo il sestetto con la diagonale composta da capitan Fabroni e l’opposto cubano Williams Padura Diaz, le bande sono Russomanno e Noda Blanco, i centrali Patriarca e Menicali, il libero Cesarini.
Menicali è confermato in sestetto ed è proprio lui a siglare il primo punto dei senesi. Per i padroni di casa l’olandese Hoogendoorn mette subito alla prova la difesa dei biancoblu. E’ buono l’approccio al match di Sergio Noda Blanco, che mette a segno due punti immediati. Il primo muro senese arriva sul 5-5 quando Patriarca trova bene il tempo sulla veloce di Oreste Luppi. Per la formazione locale tre battute sbagliate in avvio di sfida. Siena trova bene i tempi del muro anche con Padura Diaz che chiude la strada a Erati. La battuta di Fabroni è un altro aspetto rilevante in questo frangente: il capitano dei senesi mette in estrema difficoltà la ricezione bergamasca, ne nascono alcuni punti consecutivi della formazione di coach Paolo Tofoli, ed un ace del numero 1 biancoblu porta al 7-11. Dopo il time out Fabroni concede il bis: secondo ace e 7-12. Per riprendersi dopo il parziale subito Jovanovic va da Hoogendoorn. Ma Bergamo c’è: e proprio l’olandese e Cavuto guidano la Caloni Agnelli alla rimonta fino al -2. Qualcosa per un attimo si inceppa nell’attacco senese e Bergamo ne approfitta: Pierotti e Hoogendoorn trovano alla perfezione i tempi dell’attacco. Padura Diaz poi mette a terra un “missile”, però la difesa senese non riesce ancora a salire di intensità. Il set rimane in equilibrio, ma con Fabroni al servizio la Emma Villas cerca di nuovo di piazzare un parziale. E’ ancora Cavuto a guidare i suoi, con il punto del 19-20 che convince coach Tofoli a chiedere il time out. Quattro errori consecutivi al servizio, due bergamaschi e due senesi. Pierotti rintuzza, poi Noda viene murato ed è 23-23. Subito dopo lo spagnolo della Emma Villas Siena non trova il campo, la Caloni ha quindi il primo set point. Padura Diaz ne annulla tre, di set point dei bergamaschi. Siena torna avanti con Noda Blanco che mura Hoogendoorn. Ma l’olandese e un errore di Noda Blanco fanno terminare il primo set sul 32-30. Siena ha attaccato con il 39% di squadra.
Coach Paolo Tofoli cambia e nel secondo set schiera Filippo Vedovotto al posto di Sergio Noda Blanco, che ha chiuso il primo parziale con solo il 33% in attacco. Cavuto e Hoogendoorn proseguono sull’onda del primo parziale e continuano a mettere in difficoltà i senesi. L’olandese piazza anche un ace, la Caloni va così sul +3: 10-7. In attacco la Emma Villas sta producendo quasi solamente con Padura Diaz e i padroni di casa rimangono davanti. Hoogendoorn spezza il set con due ace: 19-14. Il divario sembra ampio, e invece la Emma Villas mette insieme un parziale che riporta i biancoblu fino al -1. Però Hoogendoorn continua a colpire con costanza e lucidità. E ci si mette anche Jovanovic, con un colpo di seconda che anticipa il muro della Emma Villas: un grande gesto che vale il 23-21 per i padroni di casa. Quando poi Luppi mura Padura Diaz Bergamo si ritrova tre set point. Che lo stesso Luppi sfrutta andando a murare immediatamente Russomanno: 25-21 e 2-0 per Bergamo. Sono stati 7 i punti in questo parziale per l’olandese Hoogendoorn, 5 a testa nel team senese per Vedovotto e Padura Diaz.
Bergamo gioca adesso sulle ali dell’entusiasmo. Cavuto mostra ancora ottimi numeri. Meglio stanno giocando in avvio di terzo parziale gli schiacciatori senesi Russomanno e Vedovotto. Ma a trascinare Siena è comunque l’opposto Williams Padura Diaz. Che ingaggia un gran duello con il solito olandese Hoogendoorn: il numero 10 della Caloni Agnelli sbaglia pochissimo e si fa notare ancora una volta per un ace. Bergamo va avanti con Cavuto, 13-12, che beffa il muro della Emma Villas. Nell’azione successiva Luppi è ancora protagonista con un muro vincente. Il gioco ora è più spezzettato, con Bergamo che fallisce due servizi consecutivi. Ma le percentuali del suo olandese rimangono alte e fanno la differenza. Gli risponde, da par suo, Williams Padura Diaz con due punti consecutivi: 19-19. Al centro Bergamo trova altri punti: Luppi segna un punto in fotocopia rispetto ad altri che ha già fatto vedere nel corso della serata. Hoogendoorn ha la palla dell’allungo, ma la sbaglia. Però un attimo dopo allunga la mano quel tanto che basta per il 23-22. Menicali segna un punto importante, però lo stesso Menicali fallisce il servizio dando il match point alla squadra di casa. Che il muro dei locali mette a frutto con il 25-23 che significa 3-0 per la Caloni Agnelli Bergamo.

Caloni Agnelli Bergamo – Emma Villas Siena 3-0 (32-30; 25-21; 25-23)

CALONI AGNELLI BERGAMO: Luppi 9, Innocenti, Marsili, Pierotti 10, Cavuto 12, Cioffi, Franzoni (L), De Angelis (L), Carminati, Hoogendoorn 25, Erati 6, Gamba, Jovanovic 2. Coach: Graziosi.

EMMA VILLAS SIENA: Fabroni 3, Noda Blanco 5, Vedovotto 8, Gradi, Padura Diaz 18, Patriarca 5, Russomanno 7, Cannistrà, Spadavecchia, Di Tommaso, Cesarini (L), Battista (L), Menicali 6. Coach: Tofoli.

Video Check: richiesto nel primo set da Bergamo sul 9-12 (decisione cambiata), sul 19-21 e sul 28-28 e da Siena sull’11-13 e sul 24-23; richiesto nel secondo set da Siena sul 18-14 e sul 21-18; richiesto nel terzo set da Bergamo sul 15-15 e sul 16-17

Spettatori: 543.