Volley A2 – Emma Villas: i play off iniziano nel migliore dei modi, battuta Mondovì in gara 1
27 Mar, 2017
Emma Villas Siena - Vbc Mondovì gara1 quarti playoff

La Emma Villas vince gara1 dei quarti di finale playoff. La squadra di coach Paolo Tofoli si impone in casa per 3-1 contro il Vbc Mondovì al termine di un match molto combattuto che è durato un’ora e 48 minuti. Gli ospiti partono bene, iniziano battendo benissimo e si impongono nel primo parziale. In quel momento viene fuori l’orgoglio dei padroni di casa; migliora la ricezione dei senesi, migliora anche la prestazione dei padroni di casa in battuta e a muro. Siena si aggiudica secondo, terzo e infine anche un quarto set lottatissimo. Ottima la prestazione dei centrali senesi, con Patriarca e Spadavecchia autori di 14 punti a testa.
Non ci sono novità di formazione nei due sestetti. Tofoli manda in campo l’Emma Villas con Fabroni e Padura Diaz sulla diagonale, Vedovotto e Russomanno come bande, Spadavecchia e Patriarca al centro e Cesarini libero. Coach Barisciani risponde con Cortellazzi e Paoletti a comporre la coppia palleggiatore-opposto, Bolla e Manassero come bande, Parusso e Picco al centro, Prandi libero.
Il primo set comincia molto bene per Mondovì, con la Emma Villas Siena che soffre tanto in ricezione e con Padura Diaz che si fa murare in tre circostanze. Il Vbc si porta subito sul +5, con il punteggio che segnala un clamoroso 1-6. Paoletti si fa trovare pronto a colpire già dalle prime fasi della gara, e anche Bolla è nel match. Pian piano migliora la ricezione dei senesi che tuttavia alla metà del set si trovano ancora sotto di cinque lunghezze quando Picco mette a terra un bel pallone dal centro: 7-12. Il palleggiatore Cortellazzi ha già fornito il proprio contributo con 2 punti, di cui uno con una murata vincente. Per la compagine di coach Paolo Tofoli risponde Patriarca con 2 punti, ma il gap è ancora ampio. E quando Matteo Bolla va al servizio conferma le sue ottime doti in questo fondamentale. Il primo muro senese arriva con Spadavecchia che riesce a bloccare Paoletti: 11-16. Le percentuali in attacco dei piemontesi restano molto alte, ma nel frattempo crescono anche quelle di Vedovotto e di Spadavecchia. Ed è proprio il numero 13 del team senese a guidare la riscossa portando lo svantaggio a soli due punti: 16-18. Il centrale della Emma Villas prima finalizza una veloce e poi mette a segno due ace consecutivi. Ma Mondovì scappa di nuovo via. A Williams Padura Diaz non ne va bene una in questo parziale iniziale della sfida (che l’opposto cubano termina con appena 1 punto realizzato), mentre Paoletti è già a quota 7 punti. Quando anche Fabroni sbaglia il servizio il set sembra ormai andato in favore dei monregalesi, che infatti si aggiudicano il parziale 22-25.
Nel secondo set si vedono segnali di ripresa da parte di Williams Padura Diaz, mentre anche il muro della Emma Villas si fa valere. Il primo mini-break di vantaggio dei biancoblu locali arriva con il muro di Patriarca e la schiacciata di Russomanno (7-5) ma Paoletti continua a rispondere colpo su colpo. Sono i centrali a portare avanti la Emma Villas in questo frangente della sfida: Patriarca e Spadavecchia hanno già totalizzato 6 punti ciascuno in questa sfida, ed è una nuova murata proprio del numero 13 a creare un piccolo gap nel punteggio. Spadavecchia e Patriarca guidano il gruppo, poi Padura Diaz mura Manassero e Siena tocca il +5: 17-12. Adesso Willi Padura Diaz è “on fire” e lo dimostra sia in attacco che a muro: il cubano ora incide profondamente nella sfida, con Siena che si aggiudica il secondo set 25-18. Sono stati 7 i punti di Padura in questo parziale, sono diminuiti gli errori dei senesi e al contempo è cresciuta la percentuale in attacco (da 43% nel primo set a 52% nel secondo set). La formazione di coach Paolo Tofoli ha inciso anche di più a muro: da 2 a 5 le murate vincenti.
Con il muro che funziona è tutta un’altra storia. Nel terzo set i senesi migliorano ancora in questo fondamentale, opponendosi bene a Paoletti e a Bolla. Ora funziona bene anche il servizio della Emma Villas, con un numero inferiore di errori. Il gioco arriva di conseguenza e migliora, con Padura Diaz e Vedovotto che hanno alzato le marce e l’intensità del loro gioco. Arriva anche il “magic moment” proprio di Filippo Vedovotto che mette a segno 3 punti consecutivi, ottimamente imbeccato da capitan Fabroni. Siena vola via sul 18-11. E un istante dopo arriva un altro muro vincente di Vincenzo Spadavecchia. Il Vbc ha un sussulto con il turno di servizio di Parusso, ma il divario in questo parziale è ampio. Siena infatti vince il set 25-18.
Nel quarto set la Emma Villas parte bene e il giocatore più ispirato in questo frangente è Renato Russomanno, autore anche di un ace e sempre più cercato dal palleggiatore Fabroni. Il parziale si gioca comunque sul filo dell’equilibrio, con i centrali senesi che danno spettacolo. Patriarca e Spadavecchia continuano a macinare punti su punti. Arriva il mini-break del team di coach Tofoli alla metà del set: 14-11. Il gioco dei senesi ora scorre più fluido. Vedovotto trova un servizio vincente e ora è +4 per i padroni di casa, che vedono avvicinarsi il traguardo sul 18-14. Ma Mondovì torna a contatto, per un finale di quarto set al cardiopalmo e tutto da vivere. Il pareggio arriva con Matteo Bolla al servizio: il suo ace vale il 21-21. I due successivi errori di Bolla e Manassero fanno però fuggire via i senesi. Patriarca e un grande muro senese chiudono la sfida. Il terzo set si chiude 25-23, la Emma Villas vince gara1.
Emma Villas Siena – Vbc Mondovì 3-1 (22-25; 25-18; 25-18; 25-23)
EMMA VILLAS SIENA: Fabroni 2, Noda Blanco, Vedovotto 17, Gradi, Padura Diaz 13, Patriarca 14, Russomanno 11, Cannistrà, Braga, Spadavecchia 14, Di Tommaso, Cesarini (L), Battista (L), Menicali. Coach: Tofoli.
VBC MONDOVI’: Menardo, Cattaneo, Bolla 14, Parusso 6, Manassero 11, Prandi (L), Picco 4, Turco, Cortellazzi 3, Paoletti 17, Miola, Perla, Garelli. Coach: Barisciani.
Video Check: richiesto nel primo set da Mondovì sull’1-0 (decisione cambiata) e da Siena sul 10-16 e sul 14-18 (decisione cambiata); richiesto nel secondo set da Siena sullo 0-1 (decisione cambiata); richiesto nel terzo set da Mondovì sul 16-13.
Spettatori: 1.000.