Virtus: arriva anche Stefano Simeoli
24 Lug, 2017
Virtus 2017-18 Simeoli

Dopo l’arrivo di Pucci, la Virtus conclude il proprio mercato completando il reparto lunghi con il ritorno di Stefano Simeoli, ala/centro di 204 cm che aveva già vestito la maglia rossoblu nella stagione 2011/12 nel campionato di DNA, dove fece registrare 12.2 punti di media. Giocatore dall’indubbio talento ed esperienza, che ha calcato parquet anche di serie superiori oltre a quello delle nazionali giovanili, incarna l’identikit perfetto del giocatore che mancava al roster, un lungo che, oltre all’apporto in campo, potrà far crescere e migliorare i tanti giovani che saranno nel giro della prima squadra, grazie alla sua lunga esperienza sui campi italiani ed internazionali. Simeoli ha fortemente desiderato, fin dal rientro dall’Australia, il ritorno a Siena, rinunciando ad offerte importanti anche da serie superiori. E proprio le motivazioni, oltre al grande tasso tecnico del giocatore, sono state decisive per il buon esito della trattativa. Il suo ruolo sarà quello di numero 5 titolare del quintetto di coach Maurizio Tozzi ed indosserà la maglia numero 8.

Il Curriculum: Cresciuto nelle giovanili della Juve Caserta e della Pallacanestro Biella, Simeoli vanta anche qualche presenza nelle nazionali giovanili Under18 e Under20. Nella stagione 2006/07 partecipa al campionato di serie A con la maglia di Biella, dopodiché comincia a girare per tutto lo stivale, prima a Livorno per 2 anni, poi a Veroli e Ruvo di Puglia, fino a che nella stagione 2011/12 approda alla Virtus Siena, che, allenata da coach Mecacci, affronta il campionato di DNA. Dopo l’esperienza in rossoblu riceve la chiamata di Forlì in A2, e successivamente si accasa al Basket Lugo. Nella stagione 2014/15 si trasferisce in Australia, giocando per gli East Perth Eagles nella SBL, la seconda lega australiana (primo italiano della storia della lega), e negli Altone Sharks.

Le prime dichiarazioni: «Sono molto contento di tornare alla Virtus, ho molti ricordi positivi del periodo che ho passato a Siena. La scelta che ho fatto quest’anno è stata una scelta di cuore, perché dopo l’Australia volevo tornare a giocare in una squadra dove già mi conoscessero e io conoscessi loro. Nel periodo in cui sono stato a Siena mi sono trovato benissimo, la società è come se fosse una famiglia, dove tutti i compagni di squadra sono amici e per me è importante che una società dia fiducia; sono tutte cose che poi si rispecchiano anche sul campo. Non conosco bene il campionato perché non ci ho mai giocato, per me sarà un po’ una sorpresa, ma credo che non ci saranno problemi perché in campo do sempre il massimo, indipendentemente dalla serie in cui gioco. Come tutte le stagioni ci saranno alti e bassi, ma se il gruppo è unito sarà facile superare i momenti difficili. In questi anni ho girato molto, quindi potrò portare esperienza ad una squadra giovane come quella di quest’anno. Sono molto motivato, e posso assicurare che darò il massimo in tutte le partite e negli allenamenti». 

Alessandro Pucci

Alessandro Pucci