Video sulla caduta di David Rossi, le precisazioni della Procura
17 Giu, 2016
tribunale siena_800x533

Ha fatto scalpore il video che mostra le immagini della caduta del corpo di David Rossi nel vicolo di San Pio pubblicato qualche giorno fa dal New York Post e ripreso da tutti i social. Immagini crude, che hanno ovviamente suscitato l’indignazione di tutti quelli che si aspettano giustizia su questa triste vicenda, ma hanno anche prodotto qualche commento fuori luogo. Per questo arriva la precisazione da parte della Procura della Repubblica di Siena, che ha riaperto l’indagine troppo frettolosamente archiviata in un primo momento come suicidio. Ecco la nota del Procuratore Vitello

“Con riferimento al video diffuso in rete riguardante la caduta di Rossi David e le fasi immediatamente successive il Procuratore della Repubblica, dott. Salvatore Vitello, titolare del relativo procedimento unitamente al dott. Fabio Gliozzi, subentrato al dott. Andrea Boni, precisa che il filmato che circola in rete corrisponde a quello già all’epoca acquisito in atti.
In ordine alle persone che si avvicinarono al corpo di David Rossi si rappresenta che già nel corso delle primissime indagini furono sentiti due persone informate sui fatti che si ritenne corrispondessero ai due soggetti ripresi nel video. Gli stessi resero dichiarazioni perfettamente coincidenti con la loro presenza in loco quale emergente dalla ripresa video e uno di questi fu colui che provvide a chiedere l’intervento del 118.
Appare pertanto evidente che i due soggetti sentiti all’epoca siano coloro che erano sul luogo del fatto e che hanno chiarito le ragioni della loro presenza.
Per definitiva conferma ed evitare ogni ulteriore illazione, nella nuova indagine in corso si è delegata la polizia giudiziaria a risentire le due persone già identificate”.