Prima pagina

Via libera dell’Antitrust al passaggio della divisione vaccini da Novartis a Glaxosmithkline

Il Vicensidaco Mancuso: “L’amministratore delegato di GSK, Andrew Witty, ha dichiarato già negli scorsi mesi, che la strategia della Big Pharma di Londra è sempre stata quella di mantenere la sede della ricerca, dei ricercatori e della relativa filiera produttiva lì dove si trovano. Soprattutto quando vi è qualità.

Noi siamo convinti che la qualità nel centro di ricerca senese e negli stabilimenti produttivi sia altissima e che, dunque, GSK non potrà che mantenere l’impegno assunto pubblicamente, decidendo magari di investire ulteriormente su Siena.

Questo passaggio -continua Mancuso- deve essere un’occasione per rafforzare il distretto farmaceutico senese, una realtà storicamente radicata sul nostro territorio, capace di esprimere elevatissime qualità competitive sul piano mondiale. I siti di Siena e Sovicille sono ormai diventati un’importantissima realtà internazionale per la ricerca, lo sviluppo e la produzione dei vaccini e danno occupazione a quasi tremila lavoratori (compresi interinali, a tempo determinato e vari consulenti).

Insieme al Sindaco, oltre a seguire con attenzione tutta la vicenda, chiederemo al più presto un incontro con la direzione di GSK: l’obiettivo è quello di chiarire il nostro impegno a mettere in campo tutte le azioni amministrative utili a garantire e rafforzare il radicamento di questo importante settore produttivo nel nostro territorio ed, eventualmente, anche a migliorarne le condizioni di insediamento e attrattività.

L’arrivo di GSK può qualificare ulteriormente questo importantissimo pezzo della ricerca e dell’industria senese, nei confronti della quale sarà essenziale anche la concreta attenzione dei livelli istituzionali superiori e, in particolare, del Governo”.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

4 Luglio 2024, la cronaca

Ad

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena