Prima pagina

Valentini: “Clarich pensi agli interessi di Siena”

Approvato dal consiglio comunale l’atto d’indirizzo per i deputati della Fondazione Mps designati dal Comune. Si pongono nuove condizioni per dare un indirizzo a chi siederà nella deputazione.     “Con questo documento abbiamo cercato un punto di equilibrio tra chi ritiene che i deputati debbano essere autonomi e chi invece li vorrebbe referenti delle necessità del territorio. Rispettiamo l’autonomia dei nominati – ha detto il sindaco Valentini ad Are – ma stabiliamo a quali obiettivi dovranno lavorare come lo sviluppo economico, occupazionale, culturale. La fondazione non è più ricchissima come qualche anno fa ma ha comunque un patrimonio di 450 milioni di cui una buona parte liquidi che producono rendimenti che devono trasformarsi in utili.  Ora dovremo trovare donne e uomoni capaci di seguire gli interessi del territorio in modo autonomo ma capaci di seguire anche gli organi nominanti per fare gioco di squadra”.                                                                    Clarich apprezzerà? “Il presidente penso tema di essere stretto in una cerchia scomoda. Lui non può disporre liberamente del patrimonio della Fondazione, deve tenere conto delle esigenze del territorio. Lui non deve rispondere solo al ministero, deve rispondere a Siena. Non c’è stata pressione nei suoi confronti, ma vorremo avere un dialogo. Io voglio solo che facciano quanto possono per aiutare chi vuole aprire un’impresa, chi teme che il suo lavoro sia a rischio, per fare in modo che il sistema di valorizzazione dei beni culturali sia più efficiente. Non si tratta di poltrone o di potere, ma essere efficaci per aiutare Siena in un momento difficile. Se non ora, quando?”.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad
Ad

Meteo

Meteo Siena