Valentini: “Maggioranza e Comune escono rafforzati da questo passaggio”
11 Lug, 2014

Alla fine hanno fatto notte in Palazzo Pubblico. Il consiglio comunale che prevedeva l’approvazione del bilancio preventivo si è chiuso intorno alle una dopo oltre 12 ore di dibattito, non tutte dedicate ai conti comunali. Però il risultato finale, e cioè il voto, ha soddisfatto Valentini che incassa i voti della maggioranza e anche quelli di Siena Futura con un avvicinamento di Mauro Marzucchi alla coalizione di centrosinistra. “Il nostro blianco aveva già una messa in sicurezza con le aliquote fissate due mesi fa su Imu e Tasi. Purtroppo  i comuni dipendono quasi esclusivamente dalle proprie entrate e quindi dalle tasse ai cittadini non avendo più trasferimenti dallo stato. Le tasse che chiediamo ai contribuenti sono ancora alte ma stanno cominciando a diminuire e il nostro obiettivo è di provedere delle leggere diminuzioni dal 2016. Adesso il bilancio è in equilibrio ma è stato a rischio per  l’indebitamento altissimo prodotto nel passato quando arrivavano i contributi della fondazione e i fondi dallo stato. Questo ora non accade più e ci siamo trovati con 27 milioni di euro in meno. Con una serie di provvedimenti ce l’abbiamo fatta a risolvere i problemi e continuare a garantire i servizi come scuola, sociale, turismo. In più possiamo prevedere investimenti per 4 milioni che riguarderanno la manutenzione del patrimonio, strade, scuole, edifici pubblici”. Approvato il bilancio preventivo, si torna a ragionare sull’ipotesi di rimpasto in giunta. “Il sindaco essendo eletto dai cittadini deve fare da garante e cercare di smussare le tensioni che sono dovute alla voglia, anche sana, di protagonismo delle persone e dei partiti, partendo dal mio partito è il perno non solo del governo della città, ma anche di un possibile rilancio del Paese. Lavorerò anzitutto per l’unità del Pd,  ma è chiaro che da solo non ha i numeri per governare quindi ci vuole dialogo con gli altri. Tra l’altro il consiglio di ieri ci fa fare un ulteriore passo verso l’allargamento della maggioranza con l’avvicinamento di Mauro Marzucchi che ha votato a favore del bilancio. Rimpasto? No sono sordo alle critiche, se mi dicono che alcuni settori devono lavorare meglio, controllerò quello che si sta facendo e garantisco che a settembre avremo una giunta più convinta e rafforzata ed un Comune più coeso ed efficiente”.