Valentini: “La storia del Siena finisce nel peggiore dei modi”
15 Lug, 2014

Valentini spiega_555x480<< La storia dell’A.C. Siena finisce nel peggiore dei modi. Non sul campo di calcio bensì negli uffici di amministratori incapaci, com’è già accaduto alla Mens Sana Basket.

E’ l’epilogo di una stagione di finanza facile ed irresponsabile, ma non è la fine. Il calcio e la pallacanestro sono grandi passioni che possono ripartire, anche se più in basso di come si era abituati e al di sotto delle legittime aspettative dei tifosi e della città.

L’Amministrazione Comunale si è immediatamente attivata per coinvolgere soggetti seri e competenti per ricostruire un progetto che non faccia scomparire il calcio bianconero da Siena, anche in proiezione del vasto mondo dello sport giovanile.

L’annunciata cessazione delle sponsorizzazioni da parte di Banca Monte Paschi, che purtroppo è avvenuta in maniera drastica e non graduale, avrebbe richiesto ben altra programmazione da parte della proprietà che invece ha perduto 18 mesi in una estenuante agonia, esasperata dalle penalizzazioni in campionato che hanno impedito ad una grande squadra di poter competere per la promozione in serie A.

Adesso è importante, insieme al doveroso accertamento di ogni responsabilità legale ed economica, che la passione verso la Robur si mantenga viva per sostenere un sogno che non deve morire >>.