Valentini: ‘Abbiamo la possibilità di fare un cambio di passo’
16 Lug, 2014
siena2019_800x600

Nella sede dell’Associazione della stampa Estera in Italia a Roma, il sindaco di Siena e il Direttore di Candidatura Siena 2019 Pier Luigi Sacco, presentano la sfida di Siena a Capitale Europea della Cultura 2019.

Il giorno dopo il fallimento della Robur che ha schiacciato gli umori dei senesi e di tutti coloro che hanno da sempre il cuore bianconero e poche settimane dopo la morte della Mens Sana Basket e la sua rinascita in un campionato di Dnb, il Sindaco Bruno Valentini parla di ”grande occasione”, di ”riscatto” e di ”cambio di passo”. Nello sport? Ci vorrà tempo. Nell’economia? La crisi economica si fa sentire e si sono visti i risultati. Nella cultura? Si, nella cultura. Siena 2019 è  la grande occasione per generare energie positive e dare uno schiaffo ai cattivi umori generati in questi ultimi mesi.
”Siena è  sempre stata il simbolo di un’Italia che è  famosa nel mondo”, apre così la conferenza stampa, nella sede dell’Associazione della Stampa Estera in Italia, il sindaco Bruno Valentini.
”Una città che sta facendo i conti con una delle crisi economiche e culturali più violenti della sua storia. Una crisi che potremmo superare soltanto diventando una città che apprende, abbracciando il cambiamento e comprendendo che il patrimonio contiene il vero motore di innovazione sociale”.  Ripartire vorrebbe dire restituire i sogni ai giovani senesi che possono riniziare a vedere in Siena una città economicamente attiva. ”Siena 2019 significa: generare idee che creino una grande vitalità imprenditoriale- spiega Valentini- idee in grado di offrire opportunità professionali”. Valentini spiega_555x480
Ripartire anche nello sport. ”Ci sono le possibilità – rassicura il primo cittadino- ci sono contatti veri, e non quelli che sono usciti in questi giorni nella stampa, che possono generare una nuova prospettiva alla Robur”.
Ma per cambiare il passo, è  necessario anche mettere un altro mattoncino fra le mura senesi: ”Allontanare ogni tipo di strumentalizzazione politica generata dall’opposizione – conclude Valentini – e lavorare insieme per vincere questa importante sfida”.

Simona Sassetti