Prima pagina

Unisi: conferenza sul restauro della Basilica della Natività a Betlemme

Rifacimento del tetto a capriate, recupero delle superfici murarie e dei mosaici, restauro dell’ingresso con la sua porta in legno del XIII secolo: sono partiti nel 2013 i lavori presso la Basilica della Natività a Betlemme, che vedono protagonista anche un team di archeologi dell’Università di Siena, composto da Giovanna Bianchi, Stefano Campana e Giuseppe Fichera. L’importante lavoro, sostenuto finanziariamente dal governo palestinese, vede numerose competenze italiane coinvolte. Nel 2010, infatti, a seguito di un bando internazionale, lo studio preliminare del monumento è stato affidato a un gruppo multidisciplinare coordinato dal Consorzio Ferrara Ricerche (Università di Ferrara), con l’obiettivo di redigere il progetto di restauro. Nel 2013, una società di Prato, la Piacenti, si è aggiudicata l’esecuzione dei restauri, tuttora in corso, sotto la supervisione universitaria.
Per raccontare il percorso delle ricerche e degli interventi in questo straordinario luogo di culto, il 12 dicembre, a partire dalle 9.30, presso l’aula 1del complesso dei Servi dell’Università di Siena, si terrà una conferenza dedicata agli studiosi e a tutti gli interessati, nel corso della quale verranno illustrati gli interventi di tutela e la storia suggestiva di questo monumento della cristianità.
Interverranno: Claudio Alessandri, dell’Università di Ferrara, Nicola Macchioni, del Cnr Ivalsa-Firenze; Mauro Bernabei, del Cnr-Trento; Spiridione Alessandro Curuni, Alessandra Cattaneo, Nicola Santuopoli, Elisabetta Concina, dell’Università di Roma, La Sapienza; Gianmarco Piacenti, Piacenti Spa.
La basilica è uno dei più importanti e noti edifici della cristianità, oggi facente parte del Patrimonio tutelato dall’Unesco. Commissionata dall’imperatore Costantino nel IV secolo d. C., al di sopra della cosiddetta Grotta della Natività, la basilica fu ridefinita nel corso del VI secolo, subendo poi relative modifiche nei secoli successivi.
L’evento di venerdì si svolgerà in collegamento con la sede dell’Università di Siena a Grosseto (aula magna, via Zanardelli, 2), mentre è previsto anche il collegamento in diretta con il cantiere di restauro della basilica.
L’iniziativa è organizzata dall’insegnamento di Archeologia medievale e di archeologia dell’architettura del dipartimento di Scienze storiche e dei beni culturali, diretto da Gabriella Piccinni.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena