Un’altra truffa on line scoperta dai carabinieri
14 Nov, 2018
carabinieri_112

Ennesima truffa on line scoperta dai carabinieri. Ai militari della stazione di Radicondoli si è rivolta per sporgere denuncia, una quarantaquattrenne imprenditrice senese, cacciatrice provetta, che aveva acquistato su internet un collare GPS, collegato ad un computer palmare, da mettere ai propri cani per non smarrirli nella boscaglia. Il tutto ottenibile con un semplice bonifico di soli 350 euro diretto su una carta postepay dell’inserzionista. Una volta mandato il denaro la donna è stata assalita dal dubbio di aver fatto un affare eccessivamente conveniente per non essere una truffa e, navigando sulla rete, ha trovato un blog nel quale ben sette persone, residenti in varie parti d’Italia, lamentavano di essere state ingannate da un’inserzione analoga e di aver ricevuto via posta non il costoso marchingegno ma una bottiglia di vino dozzinale che non erano neppure riusciti a bere. All’arrivo della spedizione la donna ha avuto l’accortezza, di aprire il pacco in presenza del postino per avere un testimone e immediatamente ha chiamato i Carabinieri di Radicondoli. Il palmare/collare GPS non era mai giunto, come non potevano dimostrare le precedenti vittime e la donna ha potuto sporgere a una denuncia/querela per truffa. I Carabinieri hanno cominciato le indagini e sono riusciti ad individuare il titolare della carta alla quale era stato indirizzato il denaro e la persona a cui era intestata l’utenza telefonica mobile, che era stata indicata sul sito per eventuali contatti. Si tratta di due amici venticinquenni senza precedenti specifici che si erano inventati il business, contando sull’ingenuità di tanti e sulla possibilità ragionevole di poter comunque sostenere che i prodotti promessi fossero stati recapitati con tanto di liberatoria di spedizione dei pacchi. I Carabinieri di Radicondoli sono anche riusciti a bloccare il contenuto della carta, per cui è probabile che presto la donna possa recuperare i 350 euro che le erano stati sottratti.