Home Slide Show

Un weekend d’arte con le mostre del Santa Maria della Scala di Siena

Un fine settimana di mostre e visite guidate ai tesori artistici della città. Nell’ambito delle esposizioni allestite al Santa Maria della Scala in occasione del programma di Siena Capitale italiana della Cultura 2015 sabato 19 dicembre sarà possibile partecipare ad una visita guidata ai restauri dei capolavori di Ambrogio Lorenzetti in corso nelle sale dell’antico Spedale e domenica 20 continueranno le visite a Villa Brandi a Vignano, organizzate collateralmente alla mostra “Burri e Brandi – un’amicizia informale”, anch’essa in corso al Santa Maria della Scala di Siena. Per informazioni e prenotazioni delle visite guidate con il restauratore è necessario rivolgersi a Opera – Civita Group call center 0577 286300 (dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 17,00) mail: ambrogiolorenzettisms@operalaboratori.com e web: www.santamariadellascala.com. Per le visite a Villa Brandi a Vignano previste ogni domenica fino al 31 gennaio dalle ore 11 alle ore 12, in collaborazione con Tiemme, la linea urbana 22 farà servizio tra le Logge del Papa e strada di Busseto, con partenza alle ore 10,30 dalle Logge per l’andata e ritorno alle 12,20 partendo dalla Villa. Le prenotazioni per le visite possono essere effettuate al numero 0577/292301 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 o alla mail brunella.angiolini@comune.siena.it.
Ambrogio Lorenzetti – Dentro il restauro

È in corso il cantiere di restauro dedicato ad alcune delle opere di Ambrogio Lorenzetti che costituiranno una grande mostra dedicata al pittore medievale nel 2017. La mostra costituirà il culmine di una serie d’iniziative mirate ad una più profonda conoscenza dell’attività del grande artista ed il restauro delle opere ne rappresenta la prima tappa. Il cantiere di restauro ‘aperto’, è visitabile dalla cittadinanza e dai turisti e riunisce un gruppo di opere di Ambrogio Lorenzetti che necessitano di indagini conoscitive, di interventi conservativi e di veri e propri restauri. Sono posti sotto osservazione gli affreschi della cappella di San Galgano a Montesiepi e il polittico della chiesa di San Pietro in Castelvecchio a Siena riunito con l’originaria cimasa raffigurante il Redentore benedicente, conservata nel Museo Diocesano di Siena. Un primo passo, che proseguirà nell’anno 2016 con l’apertura di altri due cantieri. Il primo nella chiesa di San Francesco e l’altro nella chiesa di Sant’Agostino. mostra Burri Brandi 2
Brandi e Burri – un’amicizia informale

La mostra al Santa Maria della Scala celebra l’amicizia tra il critico e storico dell’arte senese Cesere Brandi ed alcuni artisti del Novecento tra cui Alberto Burri, di cui lo storico dell’arte conservava, appunto, quattro opere. Le altre opere esposte sono di altri straordinari interpreti come de Pisis, Guttuso, Manzù, Sadun, Morandi ed altri, tutti protagonisti della storia artistica del Novecento. Sono state scelte perché esprimono le due zone del linguaggio artistico – il figurativo e il non figurativo – presenti nella collezione Brandi ma anche il confine segnato dall’arte di Alberto Burri che apre a nuovi sentimenti e nuove frontiere.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena