Prima pagina

Un sms per denunciare bulli e spacciatori

E’ attivo anche in provincia di Siena il servizio “Un sms per dire no a droga e bullismo”, attraverso cui poter segnalare, in forma “protetta”, atti di bullismo ed episodi di spaccio di stupefacenti.
Il servizio ha lo scopo di avviare una rinnovata azione di prevenzione e contrasto allo spaccio di stupefacenti ad al fenomeno del bullismo, che possano vedere coinvolti come vittime o autori gli studenti.
L’iniziativa si rivolge in particolare agli studenti, ma anche a genitori ed insegnanti e intende fare in modo che le famiglie siano ancora più protette contro i fenomeni di bullismo e spaccio di sostanze stupefacenti.
Per rendere facilmente accessibile il servizio, è stato individuato un numero unico – il 43002, utenza attiva su tutto il territorio nazionale, al quale possono essere inviate le segnalazioni.
Per attivare il servizio, che e’ gratuito, bastera’ indicare nel testo “Siena” e far seguire la segnalazione del fatto; nel caso in cui non fosse indicata la provincia il sistema ricontatta, in automatico, l’utente e richiede l’inserimento del dato mancante.
Il servizio, che è ben distinto dalla gestione delle comunicazioni pervenute tramite i numeri istituzionali “112 o 113”, attraverso i quali è possibile chiedere l’intervento delle Forze dell’Ordine, e’ attestato nella Sala Operativa della Questura, è attivato dal Dipartimento della P.S. del Ministero dell’Interno ed e’ gestito dalla Polizia di Stato.
Lo stesso prevede la trattazione delle segnalazioni secondo uno schema definito in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto, Renato Saccone, e al quale è intervenuto anche il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale, Luigi Sebastiani.
In relazione a ciò, le singole segnalazioni saranno smistate per i relativi interventi fra Polizia di Stato ovvero Arma dei Carabinieri sia nel Capoluogo che nelle cittadine di Chiusi e Poggibonsi, ove hanno sede i Commissariati distaccati di P.S.
Per la parte restante del territorio provinciale, saranno interessati i presidi dell’ Arma dei Carabinieri presenti nel territorio.
Nella mattinata odierna, il Questore, Maurizio Piccolotti, unitamente al Dirigente la Divisione di Polizia Anticrimine, al Dirigente la Squadra Mobile ed al Dirigente l’UPGSP , ha visitato la Sala Operativa per verificare la funzionalità del sistema, condividendone l’importanza e le potenzialità con tutte le componenti operative interessate.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena