Un Santa Maria moderno e libero dalla politica
8 Lug, 2014
santa maria scala sole_640x425

La commissione cultura presenta le linee per lo sviluppo del polo museale

Un Santa Maria della Scala libero dai coinvolgimenti politici, affidato a professionisti del settore per renderlo autonomo anche economicamente. E’ quello che si sogna per il futuro del complesso museale e per il quale la commissione consiliare, presieduta da Rita Petti, ha presentato le linee guida del piano d’indirizzo.santa maria della scala - pellegrinaio_756x600 “Ci siamo resi conto nel periodo del commissariamento del Comune di Siena quanto le potenzialità del Santa Maria della Scalo siano state vincolate  all’avvicendamento politico e si è rischiatala chiusura – ha detto Rita Petti ai nostri microfoni -, quindi dobbiamo studiare una formula che dia autonomia e autorevolezza al polo e che permetta di lavorare con continuità. E’ un tema molto sentito anche dai cittadini e questo è un bene perchè dimostra l’attaccamento dei senesi a questo grande complesso. Come commissione abbiamo individuato i punti che dovranno formare il piano d’indirizzo che sarà poi votato dal consiglio comunale. Sarà fondamentale stabilire che le professionalità da inserire nell’organico siano individuate con concorso e che si proceda per renderlo autonomo producendo reddito”.