Tutti in campo con il torneo di minirugby Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald
28 Apr, 2017
Rugby Torneo Fondazione R McD foto1

Sarà Alessandro Moscardi, mitico capitano della Nazionale nei primi anni del ‘6 Nazioni’, a dare il calcio d’inizio domani, sabato 29 aprile, alle 14,30 allo stadio Artemio Franchi, alla quinta edizione del Torneo Minirugby Fondazione per l’infanzia Ronald McDonald. Seicento piccoli rugbisti provenienti da tutta Italia sono pronti a far rotolare la palla ovale sul manto erboso del Rastrello per un week end (29-30 aprile) all’insegna dello sport all’aria aperta, del sano agonismo e del divertimento per quella che si annuncia una festa per tutta la città.

Ad inaugurare il torneo domani pomeriggio sarà la categoria Under 10 con ben 12 squadre pronte a contendersi la vittoria. Dalle 14.30 si sfideranno, in gironi eliminatori, Siena, Firenze 1931, Florentia Rugby, Gispi Prato, Scandicci Rugby, Silea Rugby, Unione Rugby Montelupo Empoli, Crete Senesi Rugby, Livorno 1931, Perugia Rugby, Viterbo Rugby, Frascati Rugby. Alle 16.45 è prevista la finale di “consolazione” mentre la finalissima si terrà alle ore 17 circa. A seguire Terzo Tempo e premiazioni.

Domenica mattina dalle ore 9.30 scenderanno in campo i giovani atleti della categoria Under 12 ma anche i bambini dell’Under 6 e Under 8 che verso le 12.30 daranno vita ad un piccolo e coinvolgente triangolare. Ai gironi eliminatori dell’Under 12 parteciperanno 12 squadre: Siena, Florentia Rugby, Scandicci Rugby, Unione Rugby Montelupo Empoli, Livorno 1931, Viterbo Rugby, Firenze 1931, Vasari Arezzo Rugby, Silea Rugby, Crete Senesi Rugby, Perugia Rugby, Frascati Rugby. A seguire semifinali, finale terzo posto e finalissima prevista per le ore 16 circa. Seguiranno le premiazioni.

“Questo torneo è un grande sforzo organizzativo per tutti noi che anno dopo anno viene ripagato dallo spettacolo che si vede in campo – ha affermato Antonio Cinotti, vice presidente CUS Siena – bambini provenienti da tutte le zone d’Italia che giocano e si divertono in un meraviglioso campo d’erba nel centro di una delle città più belle ed affascinanti al mondo. L’idea alla base di questo appuntamento, è quello di essere una vetrina per le attività della Fondazione Ronald Mc Donald ma anche un metodo di raccolta fondi delle sue attività”.