Prima pagina

Truffatori seriali denunciati dai Carabinieri. Tra le vittime un sacerdote senese

Due truffatori seriali di Civitanova Marche sono stati rintracciati e denunciati dai carabinieri di Siena ai quali si era rivolto un parroco che opera nel territorio senese, rimasto vittima del raggiro studiato dalla coppia di malviventi. Tutto comincia nel mese di dicembre, quando il sacerdote riceve la telefonata di uno sconosciuto che gli chiede 775 euro, perché la sua autovettura si era fermata lungo la strada e non aveva denaro per far intervenire un carro attrezzi. Fingendo sconforto l’uomo gli chiedeva di ricaricare la sua carta postepay, perché faceva freddo e le sue due bambine piangevano disperate. Benché sorpreso, il parroco, mosso a compassione per quella vicenda umana, eseguì la ricarica richiesta. Il giorno dopo un’altra chiamata, questa volta da parte di un sedicente comandante dei carabinieri, conoscente dell’uomo della sera prima, del quale decantava la cristallina onestà, che ringraziava il prete per la bontà d’animo dimostrata, e avanzava una nuova richiesta, 800 euro, per evitare che quel povero diavolo disoccupato e padre di due bimbe si suicidasse. Le chiamate si sono succedute incessanti, tanto che da Natale a Capodanno, il sacerdote ha mandato allo sconosciuto disperato qualcosa come 7000 euro complessivi, prima che gli venisse il dubbio di essere stato truffato e che si decidesse a rivolgersi ai carabinieri. I militari hanno ricostruito le elargizioni, hanno verificato gli intestatari e i movimenti di due postepay e si sono accorti di avere a che fare con due soggetti che già più volte erano stati denunciati per truffa e che fra ile vittime raggirate vi erano diversi sacerdoti. Collaborando con diverse stazioni dei carabinieri sparse in tutta Italia sono riusciti a risalire ai due malviventi e a far emergere la verità.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena