Truffa da 7000 euro ai danni di un anziano senese
28 Feb, 2017
carabinieri controlli centro

Ancora un anziano vittima di una truffa ed ancora la storia del falso incidente lo stratagemma utilizzato dai malviventi. E’ successo a Siena ai danni di un 72enne che ha raccontato ai carabinieri di essere stato contattato telefonicamente da un sedicente avvocato Morani che lo aveva informato di un incidente stradale in cui era rimasto coinvolto il figlio, che era trattenuto in caserma dai carabinieri intervenuti per i rilievi perchè l’assicurazione della macchina era scaduta. Poi il falso legale, per evitare la denuncia a carico del figlio, ha chiesto al pensionato di consegnare 3000 euro ad un suo collaboratore per spese e risarcimenti vari. Puntuale, poco dopo, un uomo sui trentanni si è presentato a casa per ritirare il denaro, che l’anziano ha consegnato senza fare verifiche. Per accertare la veridicità della vicenda il 72enne ha chiamato il 112 dal telefono di casa e, dopo aver parlato con un falso operatore, è stato messo in contatto con un altrettanto falso maresciallo dell’Arma che gli ha confermato l’accaduto e gli ha chiesto altri 4250 euro per chiudere la storia ed evitare conseguenze più gravi. Il falso collaboratore dell’avvocato si è presentato una seconda volta per prendere i soldi ed ha avvertito l’anziano che sarebbe stato contattato dal legale stesso per saldare il suo onorario. Questa ulteriore richiesta ha fatto finalmente insospettire il pensionato che, dal suo telefono cellulare questa volta, ha chiamato di nuovo il 112 scoprendo l’amara verità. Sono in corso le indagini per risalire ai truffatori.