Tria Turris: Chiusi torna Medievale
20 Giu, 2015
tria turris

Mercanti, spadaccini, cavalieri, giocolieri e sputa fuoco: saranno loro nel fine settimana dal 26 al 28 giugno a popolare le vie del Centro Storico di Chiusi ricreando in quei giorni una perfetta atmosfera medievale grazie alla sesta edizione del “Tria Turris”, l’evento promosso dall’associazione Terzieri di Chiusi in collaborazione con il Comitato dei Festeggiamenti di Santa Mustiola e l’Associazione dei Commercianti Botteghe di Porsenna e con il patrocino dell’Amministrazione Comunale.

Dopo cinque anni in cui l’accampamento, le sfide e le degustazioni erano rimaste circoscritte all’interno del Parco dei Forti, quest’anno il “Tria Turris” esce dai suoi confini per invadere le vie e le piazze del centro storico della cittadina, coinvolgendo nella rappresentazione abitanti e negozianti di Chiusi, che per l’occasione saranno tutti in costume e prevedranno attività particolari, piatti e menu a tema. Ma non solo. Per l’occasione saranno anche riaperte le storiche tre taverne dei Terzieri (tradizionalmente aperte per la Festa dell’Uva e del Vino di Settembre), con specialità chiusine, come Pici e Pesce di Lago, abbinate a specialità tipicamente medievali, come la carne cotta alla brace e la cacciagione.

Immancabili come sempre le caratteristiche disfide tra Terzieri: il Palio degli Arcieri, La Tripartita (una folkloristica sfida di calcio storico a tre porte) e il tradizionale Palio delle Torri.

Quest’anno quasi 200 figuranti tra venditori, artigiani e gruppi spettacolo saranno ospiti dell’organizzazione e contribuiranno alla crescita della festa: tra questi segnaliamo le importanti collaborazioni con Sarteano (Civitas Infernalis e Giostra del Saracino) , Castiglione del Lago (Palio del Tulipano) e Fossato di Vico (Festa degli Statuti) che porteranno all’interno del Tria Turris i rispettivi Antichi Mestieri. Il primo importante passo per creare un circuito di scambi e collaborazioni tra paesi e Rievocazioni Medievali costruttivo e duraturo nel tempo.