Home Slide Show

Treno Natura 2016 alla scoperta delle Terre di Siena

Anche quest’anno, grazie all’impegno di Provincia di Siena, dei Comuni che hanno finanziato il progetto – Siena, Abbadia San Salvatore, Asciano, Buonconvento, Castiglione d’Orcia, Chiusi, Montalcino, Murlo, San Giovanni d’Asso, San Quirico d’Orcia, Trequanda – e alle intese con Fondazione FS Italiane, riparte il Treno Natura, che sulla scia dell’enorme successo delle scorse edizioni, porta i turisti più attenti e curiosi alla scoperta di uno dei territori più belli del mondo. Un ricco calendario di uscite, tante emozioni da riportare a casa insieme a un bagaglio di ricordi da conservare per sempre.
Questo del Treno Natura è un primo esempio di condivisione e realizzazione di progetti affermati sotto il brand delle Terre di Siena, nel nuovo contesto istituzionale.
Il progetto Treno Natura sulle linee ferroviarie Siena/Asciano, Asciano/Monte Antico e Monte Antico/Siena è stato organizzato, proposto, finanziato e commercializzato, dal 1992 dalla Provincia di Siena a fini turistici, con littorine d’epoca restaurate e con locomotive a vapore e carrozze “centoporte”.
Il progetto della Provincia di Siena ha da sempre avuto come obiettivi prioritari il recupero e il ripristino della linea dismessa con treni d’epoca, preservando oggetti e strutture significative per l’”archeologia industriale”; l’approfondimento delle tematiche storico-ambientalistiche, visto che le corse del Treno Natura hanno anche un fine di educazione ambientale per adulti e bambini; la scoperta delle Terre di Siena (brand di territorio della provincia di Siena) e del loro patrimonio di tradizioni, arte, cultura ed enogastronomia utilizzando un mezzo di mobilità dolce, a ridotto impatto ambientale, con una velocità che rende apprezzabili anche certi aspetti che normalmente passano purtroppo inosservati al visitatore.
Quest’anno undici Comuni hanno aderito al progetto, con una convenzione con la provincia di Siena, finanziando e compartecipando alla definizione del calendario e all’organizzazione degli eventi che rendono più forte e appetibile la motivazione del viaggio. Ogni uscita è stata studiata in concomitanza con appuntamenti in cui anche le eccellenze enogastronomiche e agroalimentari delle Terre di Siena trovano la dovuta esaltazione, come in occasione delle feste dell’olio, del tartufo, delle castagne, dei funghi, del pecorino, per finire con il Mercato nel Campo di Siena.

Il calendario 2016 prevede diciassette appuntamenti con il treno a vapore e tre con la mitica littorina d’epoca ALn772, esemplare unico, che viaggerà nei mesi estivi.
Da marzo a dicembre, i visitatori potranno apprezzare itinerari inconsueti e affascinanti nelle Crete Senesi, Val d’Orcia, Amiata fino a Chiusi.

“Il Treno Natura è un appuntamento che ogni anno riscuote ampia partecipazione e successo e si inserisce nei progetti dedicati al turismo lento, alla sostenibilità e alla conoscenza dei nostri luoghi, con prospettive di sviluppo e di arricchimento dell’offerta del territorio. Anche quest’anno – spiega il Presidente della Provincia di Siena – i Comuni hanno fatto uno sforzo straordinario per reperire i finanziamenti da destinare a questo progetto mentre la struttura operativa della Provincia si è molto impegnata nell’organizzazione , la promozione e la comunicazione del prodotto, segno tangibile di quanto crediamo a questo progetto.”

Il primo appuntamento è con la Festa del Tartufo Marzuolo, che si svolgerà a San Giovanni d’Asso il 12 e 13 Marzo. Il Castello del borgo toscano si trasformerà in uno spazio espositivo dove sarà possibile acquistare i tartufi e altri prodotti agroalimentari di filiera corta e beni artigianali di qualità. Non mancheranno eventi artistici, mostre e animazione, ma anche cooking show, appuntamenti per i più piccoli.

Questo il programma offerto ai passeggeri del Treno Natura di domenica 13 marzo:
Ore 8:55 partenza da Siena con il treno storico a vapore ed arrivo a Monte Antico (ore 10,20). Breve sosta per manovra della locomotiva, durante la quale sarà possibile fare foto.
Quindi, partenza attraverso il Parco della Val d’Orcia, le zone del Brunello di Montalcino e le Crete Senesi
Ore 11,30 arrivo a San Giovanni d’Asso, visita libera al Castello dove si svolge la mostra mercato del tartufo e sede del museo del tartufo.
Fin dalla mattina, nelle vie del paese, vendita del Tartufo Marzuolo fresco, Mercatino dei prodotti agricoli di filiera corta e di artigianato, con spettacoli itineranti.
Ore 12 Apertura stand- ristorazione della Proloco con prodotti del territorio e piatti al tartufo e AperiPranzo, aperitivi con tartufo e prodotti locali a cura della Coop. ” Il Tartufo delle Crete Senesi”.
Dalle ore 14.30 Orto di Sesto: ” Costruiamo il nostro aquilone” Laboratorio per bambini a cura del Gruppo Aquilonisti del Trasimeno e I Millepiedi di Foligno
Dalle ore 14,45 Musica itinerante con i Castle’s Drummers
Ore 15.00 Tartufaio per un giorno all’Orto di Sesto: dimostrazione della ricerca del tartufo a cura dell’Associazione Tartufai Senesi.
Ore 16:30 partenza del treno a vapore dalla stazione di San Giovanni d’Asso per Asciano e Siena
Ore 17:40 ca. Arrivo a Siena
Il calendario completo e le modalità di prenotazione sono disponibili su www.trenonatura.terresiena.it
Informazioni e prenotazioni per il Treno Natura:
Agenzia viaggi Visione del Mondo Tel 0577 48003-
e-mail:info@visionedelmondo.com