Trekking urbano a Siena, oltre 10.000 persone per la festa del turismo sostenibile
4 Nov, 2015
Trekking urbano Siena

Sono state oltre diecimila le persone che contemporaneamente hanno partecipato alla XII Giornata Nazionale del Trekking Urbano, che ha coinvolto 50 Comuni d’Italia nell’edizione dedicata a Expo. È stata una grande festa del gusto con percorsi guidati dedicati alla scoperta dei piatti e delle tradizioni enogastronomiche del nostro Paese. Da nord a Sud della Penisola, 19 regioni e 48 Comuni hanno proposto itinerari a piedi, che a Catania e Favignana, per il maltempo, andranno in scena sabato 7 novembre. A Siena, città capofila dell’evento nazionale, oltre 750 tra turisti e cittadini hanno affollato Piazza del Campo per la partenza del percorso intitolato “‘Cibo per l’anima, cibo per il corpo’. Tre chilometri alla scoperta della storia, dei luoghi simbolo della città e delle opere d’arte che ‘raccontano’ il cibo e la convivialità a tavola. Oltre un migliaio a Siena, inoltre, hanno partecipato al ricco calendario di eventi che si è svolto per l’intero weekend con appuntamenti dedicati a grandi e piccini: dal trekking sulla Via Francigena, ai due cooking show al Complesso Santa Chiara; dalle degustazioni di “Siena wine fair. Small Vineyards Special Edition” del Tartarugone alla caccia al tesoro per bambini, fino alle visite guidate del Centro Guide in collaborazione con il Consorzio Agrario di Siena e al tour in bici elettrica del Siena Bike Tour.
“Siamo molto soddisfatti di questa edizione dedicata a Expo – ha commentato Sonia Pallai, assessore al turismo del Comune di Siena, capofila della Giornata nazionale – Il trekking urbano che è nato a Siena 12 anni fa si conferma un’iniziativa di grande richiamo nel nostro Paese e per la nostra città, come dimostrano i 15 gruppi partiti da Piazza del Campo, ma soprattutto per il coinvolgimento di oltre un migliaio tra cittadini e turisti che hanno partecipato agli eventi collaterali del weekend scorso. È stato veramente un onore per noi chiudere l’Expo a Siena, dopo che proprio in Piazza del Campo avevamo ospitato l’evento di apertura dedicato alla Toscana Terra del Buon vivere. Una manifestazione che fa bene anche all’economia della nostra città, visto che il trekking urbano non solo permette di sviluppare una forma slow di turismo, ma è soprattutto un’attività che, proprio perché concentrata in un periodo di bassa stagione, acquista una grande valenza economica, sociale e culturale. Il mio ringraziamento va a tutti coloro che hanno partecipato e a tutti i Comuni che hanno aderito con entusiasmo alla nostra rete”.