Trasporto pubblico toscano, ecco come si rilancia il servizio
26 Nov, 2015
bus urbano tiemme_800x477

Razionalizzazione del lavoro e nuovi importanti investimenti sono i punti di partenza dei nuovi gestori del trasporto pubblico toscano vincitori della gara d’appalto regionale. Bruno Lombardi, presidente di Autolinee Toscane, nonchè direttore della divisione italiana di Ratp ha illustrato ad Antenna Radio Esse come la società francese vincitrice ha intenzione di rilanciare il servizio. “Ad oggi siamo gli aggiudicatori provvisori, nel giro di 2 mesi dovremmo avere il via definitivo e passare alla riorganizzazione del servizio. Intanto voglio tranquillizzare tutti gli operatori perchè non ci saranno tagli. Noi una volta entrati in carica faremo una revisione delle aziende che finora si sono occupate del trasporto pubblico, verificando lo stato degli autobus, degli immobili e facendo una ricognizione del personale. Poi una volta fatto questo passo dal notaio, diventeremo operativi. Nel nostro programma c’è un investimento per l’acquisto di 2000 nuovi bus per rinnovare il parco macchine e renderlo meno inquinante, avremo un call center unico per tutta la regione e avvieremo una campagna di sensibilizzazione per incentivare all’utilizzo del mezzo pubblico con azioni che miglioreranno il servizio. Siamo convinti che se diventeremo più efficienti aumenterà la clientela”.