Prima pagina

Trasferimento Pinacoteca a S. Maria della Scala. Valentini: “partita aperta”

La recente diffusione della notizia sul trasferimento di una parte della Pinacoteca Nazionale senese a Palazzo Chigi alla Postierla è stata, martedì pomeriggio, oggetto di dibattito consiliare con l’interrogazione presentata da Giuseppe Giordano (Movimento Civico Senese), Massimo Bianchini e Andrea Corsi (L’Alternativa), Pietro Staderini (Sena Civitas) e Marco Falorni (Impegno per Siena).

Falorni, sulla base di quanto espresso anche da parte di storici dell’arte ed esperti del settore museale, ha evidenziato <>.

Ricordata il Protocollo d’intesa raggiunta nel 2000 tra l’allora Ministro Giovanna Melandri, il Sindaco di Siena, il Presidente della Provincia e il legale rappresentante del S. Maria della Scala per il trasferimento della Pinacoteca nel Complesso museale, così come l’ampio e partecipato dibattito sviluppato nella Commissione consiliare Cultura, ha chiesto al sindaco una serie di informazioni.

Nello specifico <>.

<>.

Il sindaco, dopo aver illustrato la novità della riorganizzazione delle funzioni da parte del Ministero dei Beni Culturali relativamente all’unificazione delle Sovrintendenze, della competenza diretta del Polo Museale Regionale per oltre Poli espositivi e museali della Toscana, compreso quelli senesi fra cui la Pinacoteca, palazzo Chigi alla Postierla e Villa Brandi, ha informato il consiglio di aver incontrato, oltre un mese fa, il responsabile del Polo museale Stefano Casciu e Manuel Guido, dirigente Mibact per la gestione e valorizzazione dei musei. <>. <>.

<>.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

HIT IN TESTA le più ascoltate su A r e

Meteo

Meteo Siena