Prima pagina

Trapiantato a Siena il rene della “donatrice samaritana” di Pavia

E’ stato trapiantato al policlinico Le Scotte su una paziente senese, il rene donato da una signora di Pavia e che ha dato il via ad altri 5 trapianti che hanno ridato speranza di vita ad altrettanti malati. SI chiama in gergo donatrice samaritana, la donna che ha scelto di compiere il grande gesto di generosità donando uno dei suoi reni ad uno sconosciuto e mantenendo l’anonimato. E la prima volta che accade in Italia. “Il caso è unico – ha raccontato ai microfoni di Antenna Radio Esse Mario Carmellini, direttore chirurgia trapianti di Siena -, perchè si tratta di una donatrice in vita: la sua scelta ha permesso di svolgere il primo trapianto e da questo dare il via agli altri grazie alle donazioni dei familiari che non avendo l’organo compatibile con il proprio parente hanno comunque deciso di donarlo. Così due operazioni si sono svolte a Siena, una volta che da Pavia è arrivato il rene donato, poi Milano e Pisa, il tutto coordinato dal Centro nazionale trapianti. E ora 6 persone hanno speranza di migliorare notevolmente la loro vita visto che erano tutti dializzati. Le statistiche ci dicono che ad un anno dal trapianto di un organo di un vivente, il 92 per cento dei casi ha avuto successo. Il gesto della signora è insolito, se non ci sono emergenze familiari è difficile che si decisa di donare un organo. Si tratta infatti di sottoporsi ad un intervento chirurgico che per fortuna oggi ha un decorso post operatorio molto più breve, ma rimane sempre un’operazione”.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena