Calcio

Trani: “Nessun ripensamento, ma impossibile entrare subito”

Ai microfoni di Antenna Radio Esse, durante Mercoledì Robur, è intervenuto Federico Trani per fare il punto della situazione sul passaggio di proprietà: “Non ci sono grosse novità, ieri mia madre (Anna Durio, ndr) è scesa a Siena per incontrare il sindaco e Antonio Ponte. Il nostro ingresso in società può avvenire prima del 30 giugno, ma non si tratta comunque di una questione di pochi giorni. Serve tempo e non è una situazione legata alla salvezza matematica della squadra. Le illazioni delle ultime settimane? Basta poco perché da una piccola voce nasca una polemica gigantesca, ma spesso le indiscrezioni che vengono fuori non hanno fondamento. Le critiche? E’ normale che, in un contesto come quello di Siena dove sono mancate chiarezza e tranquillità, ci siano molte critiche e qualche contrasto. Ma senza questi elementi non ci può essere crescita, per cui li accettiamo se fatti in modo costruttivo. I soci di minoranza? Da parte nostra c’è disponibilità massima purché si remi tutti dalla stessa parte, non mi piacciono le situazioni in cui vogliono comandare in troppi, si crea solo disagio. Serve che ognuno svolga il suo ruolo ben definito. Ponte? Non si sa ancora se rimarrà, stiamo valutando la sua situazione”.