Prima pagina

Torrita di Siena ospiterà quattro famiglie colpite dal terremoto

A Torrita di Siena verranno presto ospitate quattro famiglie colpite dal terremoto nel centro Italia. Il Comune torritese si sta muovendo per organizzare iniziative e azioni di sostegno e di aiuto alle popolazioni che hanno subìto questo dramma e questa tragedia. Tra qualche settimana arriveranno quattro famiglie che verranno ospitate in alcune abitazioni di proprietà comunale.
“Ci stiamo muovendo – spiega il sindaco di Torrita di Siena, Giacomo Grazi – tramite l’Unione dei Comuni della Valdichiana e con la Protezione Civile della Valdichiana e di Siena. Il geometra Marco Quinti, dipendente comunale, andrà nei luoghi colpiti dal sisma e fornirà le sue competenze relativamente all’organizzazione dei campi e alla collocazione delle case prefabbricate. Se potranno essere utili alla causa si recheranno in quei luoghi anche altri dipendenti comunali, operai tecnici del Comune, che potranno partire nelle prossime settimane. Il Comune di Torrita di Siena ha anche attivato un conto corrente dove è possibile versare ciascuno un proprio contributo ed i proventi saranno destinati ad uno dei Comuni colpiti dal terremoto”.
E poi quattro famiglie arriveranno a Torrita di Siena. “Mettiamo a disposizione – prosegue il primo cittadino Grazi – quattro appartamenti che sono di proprietà comunale e che sono gestiti da Siena Casa ed al momento sono sfitti. Si trovano in via Mazzini, sono nell’area dell’ex cinema Risani, sono grandi 65 metri quadri ciascuno, con due camere e due bagni. Metteremo gli arredi e renderemo questi spazi accoglienti, il Comune di Torrita di Siena si farà anche carico delle utenze. L’obiettivo è quello di far arrivare a Torrita le quattro famiglie per fine settembre e poi ospitarle almeno per tutto l’inverno e anche per la prossima primavera, poi nulla vieta che possa anche esserci una successiva proroga considerando che questi appartamenti sarebbero rimasti sfitti per due anni. Siamo in contatto con lo staff del sindaco di Amatrice e vogliamo assolutamente fornire un contributo a quelle popolazioni. Infine sabato abbiamo effettuato una riunione tecnico-operativa con la Misericordia, la Pubblica Assistenza, la Pro Loco di Torrita di Siena, la Pro Loco di Montefollonico e con la supervisione del comando dei Carabinieri per stabilire come effettuare la raccolta di indumenti, di oggetti e di alimenti che nei prossimi mesi verrà realizzata con l’obiettivo di inviare il tutto nei luoghi colpiti dal sisma”.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

HIT IN TESTA le più ascoltate su A r e

Meteo

Meteo Siena