Tornano malattie che sembravano scomparse, il sindaco di Siena chiede notizie all’azienda ospedaliera
10 Mag, 2018
ospedale scotte

Oggi il titolo di apertura di un quotidiano recita “Siena, è tornata la scabbia”. Un titolo che comprensibilmente crea apprensione, soprattutto se unito all’occhiello che riporta “Registrati anche casi di sifilide. Le malattie che sembravano scomparse importate dai migranti”. Il Sindaco Bruno Valentini, che in casi di emergenza sanitaria viene immediatamente contattato, ha cercato la direzione dell’Azienda Ospedaliera per approfondire il tema. La direzione dell’Azienda Ospedaliera ha risposto che uscirà un comunicato ufficiale che dovrebbe fornire informazioni esaurienti e di fatto ridimensionare il pericolo di un’epidemia di una malattia che si pensava ormai debellata nel nostro territorio. Non va sottovalutato il rischio che in Italia ed a Siena giungano stranieri, anche normali turisti, portatori di malattie temibili, che potrebbero addirittura essere contratte da connazionali durante periodi trascorsi in Paesi stranieri. In questo caso, però, il Sindaco attende una risposta puntuale da parte dei responsabili della sanità pubblica per inquadrare esattamente cosa sta accadendo, se è vero che si registra un’impennata di queste malattie e, in caso, quali misure vanno adottate per contrastare un eventuale contagio.