Torna l’allarme truffe ai danni degli anziani
21 Feb, 2018
carabinieri truffe anziani

Dopo un periodo, relativamente breve, di “quiete”, torna l’allarme per le truffe ai danni delle persone anziane. Gli ultimi due episodi si sono verificati ieri: a Buonconvento i soliti ignoti hanno preso di mira una donna alla quale sono riusciti a sottrarre per fortuna solo 50 euro, un tentativo andato a vuoto è stato compiuto a Poggibonsi. La scusa è sempre la stessa, quella del falso incidente (comunicato di solito telefonicamente da un altrettanto falso carabiniere o avvocato) in cui è rimasto coinvolto un familiare della vittima prescelta, alla quale vengono chiesti soldi per evitare conseguenze peggiori. Nel 2017 i Carabinieri di Siena e provincia hanno identificato e denunciato ben dieci truffatori per situazioni analoghe e da tempo promuovono incontri per mettere in guardia le persone anziane, spiegando tecniche e modus operandi adottati dai truffatori. In realtà la questione è semplice ed intuitiva: non ci si deve fidare di nessuno, in particolare di chi chiede soldi raccontando storie pietose, o affermando di agire per scopi benefici in nome e per conto di enti pubblici, che mai e poi mai potrebbero riscuotere denaro contante casa per casa. E al minimo dubbio la prima cosa da fare è chiamare le forze dell’ordine per una verifica immediata.