Palio

Tittia: “Ho il 50% delle strade aperte, dipenderà tutto dal cavallo”

“Sarà un palio più difficile rispetto a luglio, perchè è l’ultimo palio dell’anno e siamo tutti “scatenati” per fare bene. Poi rientra Andrea Mari, grande fantino di punta…” Giovanni Atzeni detto Tittia è arrivato stamani alla clinica del Ceppo con i suoi cavalli e commenta così, in prospettiva, la carriera di agosto. “Ho il 50% di strade aperte in questo gruppo di contrade – aggiunge il fantino – l’ago della bilancia sarà il cavallo”. A proposito di cavalli, intanto mancano Phatos de Ozieri (a luglio grande protagonista nel Drago) e Polonsky, si vocifera l’assenza di Morosita (che arriverà, se arriverà, al Ceppo stasera nell’ultimo gruppo delle 19), sarà difficile fare un lotto livellato in alto come si diceva… “Comunque ci sono tre, quattro, anche cinque cavalli che possono dire la sua alla grande. C’è qualche soggetto importante da lasciare dentro, anche se non ci fosse Morosita. La mia paura è che se li togli tutti non ci sono dieci cavalli “giusti per fare il palio. Anzi se più abbassi e più vai a scegliere su pochi cavalli, almeno i fantini di punta, invece se ne metti dentro quattro-cinque è tutto più facile”.

 

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena