Prima pagina

Terremoto: stanno bene i ragazzi di Chianciano in campeggio ad Amatrice

Tanta paura, ma per fortuna nessun problema per un gruppo di bambini di Chianciano terme, che erano in campeggio, organizzato dalla parrocchia, nella zona di Santa Giusta, nel comune di Amatrice, uno dei luoghi più colpiti dal devastante terremoto di questa notte. I ragazzi, che hanno tra gli 11 e i 14 anni, sono stati evacuati dopo la prima, forte scossa (magnitudo 6 e soli 4 km di profondità), anche se l’edificio che li ospitava non ha subito lesioni importanti, e sono stati trasferiti in due strutture limitrofe. I genitori, partiti nella notte, li hanno già raggiunti e, nonostante qualche difficoltà per le strade interrotte, li stanno riportando a casa. L’aggiornamento nel comunicato del Comune

“I 70 ragazzi di Chianciano Terme in soggiorno ad Amatrice stanno rientrando, sono partiti circa trenta minuti fa. Sono attesi a Chianciano Terme per le ore 13/13,00 al Centro Giovani La Cripta. I giovani hanno trascorso la notte all’aperto fino a che non sono arrivati i primi soccorsi alla luce dell’alba con l’arrivo dei Carabinieri, che hanno attivato la verifica delle strutture. I ragazzi infreddoliti sono stati accolti alle prime ore dell’alba in due strutture adiacenti, dopo che i Vigili del Fuoco hanno verificato che non vi erano danni per le due strutture individuate: un convento di suore, dove sono state portale le bambine e le ragazze, e la mensa della struttura che ospitava i giovani, dove sono stati accolti i bambini e ragazzi. Circa 70 ragazzi di Chianciano Terme erano partiti da pochi giorni per un campo estivo vicino a Santa Giusta, una frazione di Amatrice. I ragazzi hanno una età tra gli 11 ed 14 anni e sono accompagnati dal parroco di Chianciano Terme, Don Carlo. Questo è il secondo gruppo di giovani chiancianesi che avrebbe dovuto trascorre il campo estivo, che ogni anno la parrocchia organizza per i giovani.
Ad accogliere i ragazzi saranno presenti rappresentanti dell’Amministrazione comunale in segno di solidarietà. L’Assessore Damiano Rocchi, che ha seguito tutte le fasi da questa notte, quando è stato avvisato del forte terremoto di magnitudo 6.0 nel centro Italia – il cui epicentro è stato nei pressi di Accumoli, in provincia di Rieti (Lazio), a soli 4 chilometri di profondità, un paese equidistante da Amatrice e Norcia – sarà ad attendere i giovani e le loro famiglie. Anche i cittadini di Chianciano Terme hanno vissuto una notte di tensione ed apprensione sino a quando non sono giunti i primi messaggi dai giovani che avvisavano le proprie famiglie dell’accaduto”.

Spavento ma nessuna conseguenza anche per 16 ragazzi del Cus Siena scherma che partecipavano ad un camp in svolgimento a Norcia (Perugia) fino a domenica 28, zona vicina all’epicentro del sisma. I giovani atleti sono stati evacuati dall’albergo dove dormivano ed hanno trascorso la notte fuori, approfittando di alcuni pulmini messi a disposizione dall’hotel. Sono impauriti ma stanno tutti bene, dovrebbero rientrare a Siena nel pomeriggio.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

HIT IN TESTA le più ascoltate su A r e

Meteo

Meteo Siena