Terre di Siena Ultramarathon, edizione speciale contro la violenza sulle donne
12 Feb, 2018
terre di siena ultramaraton s.gimignano

Una esperienza unica, fatta di condivisione, cultura, storia e sport attraverso il patrimonio Unesco. Tornano le emozioni della “Terre di Siena Ultramarathon”, la manifestazione giunta ormai alla quinta edizione (compresa l’edizione zero del 2014) e diventata un appuntamento tradizionale nel calendario podistico nazionale e non solo. Quest’anno sarà un’edizione speciale: la “Terre di Siena” sarà dedicata alla lotta contro la violenza sulle donne, con il logo “Stop alla violenza sulle donne” stampato su ogni pettorale. Domenica 25 febbraio 2018 si rinnoverà dunque con una delle più importanti manifestazioni che uniscono attività sportiva, turismo, valorizzazione del territorio. Tre percorsi che collegano due siti patrimonio Unesco (San Gimignano e Siena) e che attraversano un territorio unico, fra strade bianche e paesaggi da cartolina. L’edizione 2018 promette di confermare il successo di iscritti delle scorse edizioni. Cinquanta chilometri da San Gimignano, trentadue da Colle val d’Elsa, diciotto da Monteriggioni, per tre corse che si concluderanno tutte nella splendida cornice di piazza del Campo.

Contro violenza sulle donne. Il Comitato Uisp di Siena ha deciso di dedicare, visti i quotidiani atti di violenza contro le donne, l’edizione 2018 alla lotta contro la violenza sulle donne. Il logo “Stop alla violenza sulle donne” sarà presente su ogni pettorale della “Terre di Siena Ultramarathon”, per testimoniare la vicinanza degli organizzatori e di ogni atleta partecipante alla lotta di sensibilizzazione verso un problema di grande attualità. Non solo sport, dunque, ma anche impegno sociale, cultura e rispetto nell’edizione 2018 della “Terre di Siena”.

La corsa. Tre percorsi che attraverseranno la Via Francigena, le splendide colline senesi e regaleranno scenari di grande bellezza. Tecnicamente si tratta di percorsi con un discreto grado di difficoltà, con larghi tratti di strade bianche e dislivelli non indifferenti. L’arrivo in Piazza del Campo, oltre ai paesaggi, tuttavia, ripagano gli atleti degli sforzi compiuti. Le partenze sono differenziate (San Gimignano ore 9; Colle val d’Elsa ore 9:30, Monteriggioni ore 10), lo spettacolo è assicurato.

Non solo corsa. Fra le novità di quest’anno ci sono gli “Urban trekking events”, alcuni percorsi di trekking urbano organizzati nel week end della Terre di Siena. Sabato 24 febbraio, infatti, prenderanno il via il “Trekking delle fonti” con partenza da Piazza del Campo per un viaggio attraverso le “sorgenti di vita all’interno della città medievale”: una visita nel centro storico di Siena per scoprire i segreti delle fonti cittadini più suggestive. Il “Trekking delle fonti” è organizzato per gruppi di massimo 40 persone alle ore 10, 10,30, 11, 11,30. Sempre sabato 24 febbraio, ma alle ore 14,30, invece, dal Castello di Monteriggioni prenderà il via il “Trekking sulla Francigena”: circa sei chilometri immersi nello splendido scenario della via dei pellegrini. Domenica 25 febbraio è invece previsto il “Trekking alla scoperta di Siena e dei suoi sapori”: una passeggiata fra le vie cittadine nella quale il cibo diventa il filo conduttore tra tradizione culinarie e storia, inventiva gastronomica ed evoluzione culturale di Siena. Le ricette si trasformano così in singoli ingredienti per ricostruire un percorso storico cittadino: d mercato in Piazza del Campo alla vendita del pesce in via di Pescheria, poi porta Salaria, i macelli di Fontebranda e la leggenda del Panforte in via dei Pellegrini: uno splendido connubio fra cibo, cultura e attività fisica. Ogni trekking prevede la presenza di guide senesi ed ambientali e degustazioni di prodotti.

La manifestazione. Anche per il 2018 l’organizzazione del Comitato Uisp di Siena ha previsto la consegna del materiale gara il giorno precedente alle gare, presso la prestigiosa Sala delle Lupe all’interno del Palazzo Pubblico e un Expo che “accompagnerà” gli iscritti all’interno della manifestazione. Questo permetterà ai numerosi iscritti che arrivano da fuori Siena e da fuori Toscana di “godersi” Siena anche nella giornata precedente alla manifestazione o di partecipare agli altri eventi in programma. “La macchina operativa per la ‘Terre di Siena Ultramarathon’ – afferma il presidente del Comitato Uisp di Siena Simone Pacciani – è già a regime, avviata fin dai giorni successivi all’edizione 2017. All’impianto ormai collaudato abbiamo affiancato alcune novità, che derivano dall’esperienza degli scorsi anni e dalla volontà di aggiornare la manifestazione, in modo da renderla sempre più attrattiva non solo dal punto di vista sportivo, che comunque è l’aspetto per noi più importante, ma anche da quella del territorio e dalla sua valorizzazione”.

Il mercatino. Fra le novità di quest’anno anche un M2ercatino” che sarà allestito fin dalla giornata del sabato 24 febbraio in Piazza del Campo, con esposizione di prodotti tipici enogastronomici del territorio senese. Un altro modo per unire sport, turismo, indotto economico e promozione del territorio. Fra le aziende presenti Azienda Agricola Il Ciliegio, Macelleria Rapaccini, Caseificio Corbeddu, Birra Saragiolino.

Le iscrizioni. Proseguono intanto le iscrizioni alle tre competizioni San Gimignano-Siena (50 km), Colle val d’Elsa –Siena (32 km) e Monteriggioni –Siena (18 km). Sarà attivato come sempre un servizio navetta da Siena alle partenze. Domenica mattina è in programma anche una passeggiata non competitiva per le vie del centro storico di Siena. Per informazioni e iscrizioni: www.terredisienaultramarathon.it, email ultramarathon.siena@uisp.it, profilo facebook Terre di Siena Ultramarathon.

Sponsor. Il Comitato Uisp di Siena ha realizzato l’edizione della Terre di Siena grazie agli sponsor Tiemme, Acquedotto del Fiora, Mg-Kvis, Plurigest. Nei “pacchi gara” di quest’anno, inoltre, i partecipanti al prossimo “Terre di Siena Ultramarathon” prodotti tutti da gustare: grazie all’ingresso di alcuni nuovi partners, “Le Chiantigiane” e l’azienda “Fiore”, azienda agricola “L’Oliviera”.

Sport Siena Week end. L’evento inaugura l’edizione 2018 di “Sport Siena Week End”, l’iniziativa organizzata dal Comune di Siena che racchiude per quattro week end, fino al 18 marzo, eventi sportivi di livello nazionale e internazionale. Per conoscere il programma completo di Siena Sport Weekend è possibile visitare il sito del Comune di Siena all’indirizzo www.comune.siena.it o la pagina Facebook Sport Siena Weekend e cerca su Instagram #SportSienaWeekend. Per informazioni è possibile chiamare i numeri 0755 292221 e 0577280551 (orario ufficio). 

La conferenza stampa di oggi

La conferenza stampa di oggi

I percorsi

Monteriggioni-Siena

E’ indubbiamente il percorso meno faticoso adatto a coloro che amano i percorsi medio-corti, lunghezza circa 18 Km (per l’esattezza 18,700 km), anche se vi sono alcuni “saliscendi” che gli atleti si troveranno ad affrontare. E’ un percorso in linea collinare, con un’altimetria positiva di 200 mt, con un punto massimo di 330 mt s.l.m. e di 200 mt s.l.m. come punto più basso da cui si deduce che vi saranno alcune salite alternate a tratti di discesa. Percorso sicuramente muscolare, ma alla portata di atleti abituati alle maratonine o a chi pratica trail di media distanza. Il fondo è su strada bianca per un totale km 3.7 circa. Saranno brevi tratti di sterrato facile che si alterneranno a strade di asfalto: percorsi a basso traffico e panoramici con quattro ricchi ristori. E’ un percorso che partendo all’interno del suggestivo Castello di Monteriggioni circondato dalla sua cinta muraria e con le sue torri risalenti al dodicesimo secolo, farà conoscere la vera campagna senese fino a Piazza del Campo.

Colle val d’Elsa – Siena

E’ indubbiamente un percorso faticoso, sia per la sua lunghezza, circa 32 Km (per l’esattezza 31,800 km), che per il continuo “saliscendi” che gli atleti si troveranno ad affrontare. E’ un percorso con una altimetria positiva di 450 mt, con un punto massimo di 330 mt s.l.m. e 110 mt s.l.m. come punto più basso, da cui si deduce che vi saranno brevi salite alternate da piccoli tratti di discesa. Il fondo è su strada bianca per un totale km 10: percorsi a basso traffico e panoramici con un totale di sette ristori. Partenza dalla Città del Cristallo fino a piazza del Campo per vivere una giornata emozionante che supera e amplia il concetto di correre e di cercare la posizione in classifica.

San Gimignano – Siena

E’ un percorso in linea collinare di 50 km, con un altimetria positiva di 600 mt., con un punto massimo di 350 mt s.l.m. e 110 mt s.l.m. come punto più basso, da cui si deduce che vi saranno brevi salite alternate da piccoli tratti di discesa. Percorso sicuramente muscolare, ma alla portata di atleti abituati alle maratone o a chi pratica trail di lunga distanza. Il fondo è su strada bianca per un totale km 15.600. Ci saranno brevi tratti di sterrato facile che si alterneranno a strade di asfalto: percorsi a basso traffico e panoramici, con dieci ricchi ristori. E’ un percorso meraviglioso che partendo dalle torri di San Gimignano e farà conoscere tutta la varietà della campagna senese, fino alle mura storiche di Monteriggioni prima e Siena poi e all’arrivo in Piazza del Campo.

Servizi

Gli organizzatori della “Terre di Siena Ultramarathon” mettono a disposizione un servizio navetta che, partendo dal centro storico di Siena, porterà tutti gli atleti ai punti di partenza la mattina della gara. Tale servizio sarà attivo anche nel pomeriggio per riportare gli atleti che avranno la necessità di tornare ai punti di partenza una volta terminata la gara. Sarà inoltre attivo un servizio docce per tutti gli atleti che ne vorranno usufruire. Sarà inoltre attivo un servizio borse e verrà data la possibilità a tutti i partecipanti alla corsa di usufruire di un buono pasto da utilizzare nei ristoranti di Piazza del Campo che aderiscono all’iniziativa.
I ristori

Saranno dodici i ristori lungo il percorso, curati dai volontari delle varie società podistiche della provincia e dal Comitato Uisp di Siena. Centottanta chili di banane, settanta chili di arance, tredici chili di limone, venti chili di uvetta, trenta chili di mele, quaranta chili di crostata: queste alccune delle “voci” della spesa approntata per allestire i punti di ristoro degli atleti presenti sul percorso, cui aggiungere ovviamente sali minerali, thè, acqua e bevande, in modo da rendere “confortevole” il viaggio immersi nella campagna senese.