Sport

Terre di Siena Ultramarathon, Davide Colgan fa tripletta nella 50k

Circa 1.300 atleti hanno animato la 7^ Terre di Siena Ultramarathon, disputatasi domenica 23 febbraio 2020 sui tre percorsi in programma: 50 km San Gemignano-Siena, 32 km Colle Val d’Elsa-Siena e 18 km Monteriggioni-Siena. Partenze regolari e clima ideale per correre: una decina di gradi, cielo nuvoloso e assenza di vento. Dettagli che hanno permesso ai runner di godersi la propria gara, con un occhio al cronometro e l’altro puntato sulle bellezze di tutti e tre i tracciati, che si snodavano nella splendida campagna senese tra natura e storia, colori ed emozioni, con partenze diverse e parte del tracciato condiviso, per un unico arrivo, nella storica e meravigliosa Piazza del Campo a Siena.

Dietro le quinte della Terre di Siena Ultramarathon si è egregiamente mosso il Comitato Uisp di Siena in collaborazione con Comune di Siena, Comune di Colle Val d’Elsa, Comune di San Gimignano e Comune di Monteriggioni, Università di Siena e Vernice Progetti Culturali, che anche quest’anno hanno saputo soddisfare tutte le esigenze dei podisti, soddisfatti al traguardo. Suggestiva la medaglia consegnata a tutti i finisher, sulla quale è stato inciso il cuore di Siena, con il Palazzo Comunale e la Torre del Mangia, monumenti simbolo della città toscana.Ad aprire la giornata “a tutto running” sono stati i 200 atleti che hanno partecipato alla non competitiva di 10 km e al trekking urbano di 6 km, entrambi svoltisi nel centro storico di Siena.

50KM SAN GEMIGNANO-SIENA – David Colgan (Pod. Ozzanese) ha firmato anche questa edizione della 50 km. 3:23:24 è il tempo che ha permesso all’atleta bolognese di vincere la gara per la terza volta consecutiva. Martino Marzari (Pol. Dil. Santa Lucia, 3:35:03) si è classificato secondo, Roberto Fani (ASD Risubbiani 2008, 3:47:58) terzo.

In campo femminile, la romana Barbara Iacone (G.P. Pretuzi Runners Teramo, 3:56:44) ha conquistato per prima Piazza del Campo, davanti a Eleonora Rachele Corradini (Faisenzadire ASD, 4:11:42) e a Cecilia Tirelli (A.S. La Fratellanza 1874, 4:24:18).

32KM COLLE VAL D’ELSA-SIENA – Due atleti toscani sono saliti sul gradino più alto del podio della 32km: Giovanni Nocera (Filirun Team ASD), di Arezzo, e Francesca Biagini (U.S. Nave ASD), di Firenze. Nocera ha portato a termine la sua performance in 2:03:03, relegando in seconda e terza posizione rispettivamente Simone Gamenoni (ASD G.P. La Stanca, 2:03:31) e Gionata Tesi (Pianeta Acqua, 2:08:25). Biagini, con il tempo di 2:33:09, è stata più veloce di Benedetta Menini (Il Ponte Scandicci ASD, 2:37:06) e Cecilia Marcelli (2:40:07).

18 KM MONTERIGGIONI- SIENA – Matteo Mugnaioli (T-LAB Asd), senese doc, e Sarah Aimee L’Epee (Atletica Settimese), atleta piemontese, sono stati i primi a tagliare il traguardo in Piazza del Campo. Mugnaioli ha fermato il cronometro a 1:09:55 davanti a Cosimo Debolini (ASD Il Gregge Ribelle, 1:11:36) e Michele Pastorini (U. P. Policiano Arezzo Atletica, 1:13:06). L’Epee ha chiuso in 1:23:10 precedendo Cristina Gamberi (ASD Team Marathon Bike, 1:28:05) e Italia Sinopoli (Società Trieste, 1:28:51).

SABATO 22 FEBBRAIO – L’appuntamento con la Terre di Siena Ultramarathon è iniziato sabato 22 febbraio. Alle 14:30, si è svolta la passeggiata “Tra le antiche mura” con partenza dal Rettorato dell’Università di Siena; alle 17:30, presso la Sala delle Lupe di Palazzo Pubblico, il convegno scientifico “I benefici e i limiti dello sport: una pratica attenta per ottenere il meglio”, a cui sono intervenuti Flavio D’Ascenzi, cardiologo dello Sport all’Università di Siena, che ha affrontato l’importanza dello screening di prevenzione, e Marco Bonifazi, professione di Fisiologia umana e coordinatore della scuola di specializzazione in Medicina dello Sport dell’Università di Siena, con un intervento dei limiti dell’adattamento allo sport. Ha moderato il giornalista Alessandro Lorenzini.

 

 

 

 

 

 

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena