Calcio Facebook Posts Home Slide Show Sport

Super Mignani non basta: il Siena stecca in casa e sprofonda al 6° posto

Voleva riprendersi la vetta, il Siena, e invece si ritrova al sesto posto, in crisi di gioco e risultati e con un tifo rabbioso che contesta a fine gara. Al Franchi vince con merito il Trastevere di Sergio Pirozzi, che ha amministrato un ente pubblico in mezzo a un terremoto, ai tempi in cui era sindaco di Amatrice, e che vuoi che sia allora gestire una squadra sotto di un gol e di un uomo dopo 27 minuti. Il merito di questo tesoretto è tutto di Guglielmo Mignani, che fa 1-0 da attaccante vero, trovando il secondo gol in bianconero, il primo al Rastrello, e poi costringe il suo coetaneo Cervoni al fallo lanciato a rete, espulsione per fallo da ultimo uomo e Siena in superiorità numerica per quasi tre quarti di gara. Ma le crepe di una difesa orfana di Farcas e incerta più che mai sugli esterni erano arrivate già prima: il Trastevere si era mangiato il gol due volte con Lorusso ma lo trova con Bertolti, che approfitta di una dormita di Martina. Nella ripresa i bianconeri avanzano il baricentro e trovano il nuovo vantaggio con Guidone (dopo l’ingresso di Gibilterra e Schiavon, fuori un deludente Mahmudov), ma un altro errore di Martina spiana la strada alla doppietta di Bertoldi. Agnello manda in curva la palla del 3-2, e a tre dal termine Carminati stende Milani in area. Rigore che lo stesso Milani trasforma. Finisce così, con la terza sconfitta casalinga dell’anno, una vittoria che manca da più di un mese e i tifosi che contestano fuori dallo stadio. Non certo la situazione più rosea per il club armeno.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena