Stroncato dai carabinieri un fiorente giro di spaccio di cocaina in Valdichiana
23 Nov, 2017
cocaina

I carabinieri hanno stroncato un fiorente giro di spaccio di cocaina in Valdichiana. A conclusione di un’indagine iniziata nell’estate 2016 sono state eseguite tre misure cautelari nei confronti di altrettante persone, tutte incensurate, due uomini e una donna: si tratta di un 34enne campano residente a Torrita di Siena, di sua moglie 30enne rumena e di un 50enne di Montepulciano. Tutti sono accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

L’indagine nasce nel luglio del 2016, dopo alcune segnalazioni di un giovane di origine campana che, con un’auto di grossa cilindrata, si aggirava per Torrita di Siena e i comuni limitrofi spacciando cocaina. Dopo averlo individuato è cominciata una lunga fase di pedinamenti, appostamenti ed intercettazioni, che alla fine hanno confermato ogni dubbio sull’attività di pusher dell’uomo, che si riforniva ogni quindici giorni circa di droga nel perugino e poi la vendeva in tutta la zona, spesso aiutato dalla moglie. Un’attività che durava da almeno tre anni e che fruttava dai 12mila ai 15mila euro al mese.

Dal mese di dicembre 2016 a marzo 2017 gli inquirenti hanno monitorato ogni spostamento dello spacciatore, ascoltato tutte le sue telefonate, individuato i suoi contatti e buona parte dei suoi clienti. Alcuni degli acquirenti per reperire le risorse spacciavano a loro volta, come nel caso del 50 enne – D.B di Montepulciano – che per questo motivo è stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di firma.
Il fiorente traffico del 34enne è stato interrotto a marzo 2017, quando l’uomo fu arrestato in flagranza di reato mentre spacciava nei giardini di Torrita di Siena. Nell’occasione presso la sua abitazione furono trovati 240 grammi di cocaina e 14.000 euro in contanti, oltre al materiale per il confezionamento delle dosi di stupefacente.
Durante tutta l’indagine sono state effettuate diverse perquisizioni, anche mediante l’utilizzo di unità cinofile, nel perugino e nei comuni limitrofi a Montepulciano.
Nella frazione Acquaviva del comune di Montepulciano, a seguito di perquisizione, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio un 23 enne poliziano P.F., trovato in possesso di circa 1 kg di stupefacente tra marijuana e hashish, nascosti nella cuccia del cane.
Questi i numeri dell’indagine:
3 persone arrestate in flagranza di reato;
3 persone sottoposte a misure cautelari decise dall’.A.G., di cui 1 persona agli arresti domiciliari e 2 sottoposte all’obbligo di presentazione alla P.G.
3 persone denunciate in stato di libertà;
21000 euro in contanti sequestrati come provento dell’illecito traffico;
250 grammi di cocaina, 700 di hashish e 500 grammi di marijuana sequestrati.