Facebook Posts Home Slide Show Sport

Stefano Peroni, Martini Mk 32, si aggiudica la 42^ Coppa del Chianti Classico “Uberto Bonucci”

Stefano Peroni (Martini Mk32, Scuderia Bologna Squadra Corse #19)

Tutto secondo i pronostici della vigilia nella 42^ Coppa del Chianti Classico Umberto Bonucci, gara organizzata dalla Chianti Cup Racing, ottavo round di Campionato Italiano Velocità Salita Auto Storiche e valida anche per il Campionato Europeo FIA Historic Hill Climb Championship. Tutto è infatti andato secondo le indicazioni dei tempi delle prove, con Stefano Peroni su Martini Mk 32, primo assoluto e di 5° Raggruppamento, Marco Massaglia su Osella secondo e primo del 4° e papà Giuliano Peroni su Osella  terzo e primo del 3°, autore di una bella gara.

Matteo Lupi Grassi (Olmas , Piloti Senesi #8)

 

Il vincitore, alfiere della Bologna Squadra Corse neo Campione Italiano di 5° Raggruppamento, si è dimostrato completamente a suo agio su un percorso come di consueto perfetto che gli ha consentito di esprimersi al meglio. Stessa cosa anche per il piemontese Mario Massaglia, al volante dell’Osella PA 9/90, che è fra l’altro riuscito a tenere dietro il suo rivale di raggruppamento, il pisano Piero Lottini, in gara con l’Osella PA 9/90 BMW, biposto che fu l’arma vincente di Uberto Bonucci grande e indimenticato campione, rallentato da un problema alla frizione e comunque quarto assoluto.

Piero Lottini (Osella PA9/90, Scuderia Bologna Squadra Corse, #1)

 

Tra le monoposto si sono messi in luce i due piloti lombardi Matteo ed Emanuele Aralla, figlio e papà, che rispettivamente sulla Reynard 903 F3 e Dallara F390  hanno chiuso alla fine al quinto ed al sesto posto dell’ideale classifica assoluta. La top ten è stata completata da Matteo Lupi Grassi, primo degli sport nazionali con la versione da 2500 cc della sua Olmas Alfa Romeo, Roberto Turriziani , Osella Pa /90, Roberto Gorni, Osella PA N di categoria da 3000 cc e il reggiano Giuseppe Gallusi , Porsche 911 SC, neo campione italiano e qui secondo di 3° raggruppamento.

Nel secondo raggruppamento vittoria per Giuliano Palmieri, Pantera De Tomaso, davanti al ceco Mikes, Skoda 130 S, e a Ildebrando Motti, Porsche 911 RS. Il vincitore emiliano ha risolto a tempo di record le difficoltà avute in prova allo scarico della muscolosa super car. Conferma anche per il Campione Italiano di 1° Raggruppamento, il fiorentino del Team Italia Tiberio Nocentini, ripetendosi sui i migliori tempi da lui realizzati in questa gara con la sua Chevron B19 Cosworth.

Almeras Jean Marie ( Porsche 935 Silhouette #51)

La gara era anche l’ultima gara 2021 per il Campionato Europeo all’interno del quale si assegna la Coppa Delle Nazione e questo anno è stata l’Italia ad aggiudicarsi questo ambito campionato seguita dalla Repubblica Ceca e dall’Austria. Le 150 auto al via hanno portato un alto numero di partecipanti anche in questo anno alla gara senese e il connubio tra la bellezza e il fascino del Chianti unito alla organizzazione della manifestazione sono state l’arma vincente anche in questa edizione.

Stefano Peroni (Martini Mk32, Scuderia Bologna Squadra Corse #19)

 

Due giornate di motori che hanno consentito a piloti, accompagnatori e al pubblico presente sia nelle prove che per la gara, di partecipare ed assistere ad una gara che la Chianti Cup Racing, organizzatrice della manifestazione, ogni anno propone nel Calendario Internazionale e Nazionale dando appuntamento al 25 settembre 2022 per la 43^ Coppa del Chianti Classico Uberto Bonucci.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena