Staderini: “Ecco perchè non ho firmato la lettera a Clarich”
29 Nov, 2016
Staderini (1)

E’ cresciuto nelle ultime settimane il malcontento nei confronti dell’operato del presidente della Fondazione Mps Clarich. Il suo mancato rapporto con il territorio e con il consiglio comunale sono state criticate da Siena Attiva che gli ha inviato una lettera dove ha raccolto le firme anche di alcuni esponenti dell’opposizione. Non quella di Pietro Staderini di Sena Civitas che pur condividendo l’opinione in generale su Clarich, non ha voluto schierarsi con chi a suo tempo appoggiò il presidente. Lo ha spiegato stamani ad Antenna Radio Esse: “Clarich non sta facendo l’interesse della città e sta ignorando il consiglio comunale. Pur mantenendo la sua autonomia, dovrebbe informarci su quali sono gli investimenti che fa l’ente sul territorio invece non accetta di incontrarci. La sua predecessore Antonella Mansi era venuta più volte alla conferenza dei capigruppo per illustrare le sue intenzioni e questo era molto apprezzato, oggi non avviene. Va bene richiamare l’attenzione di Clarich ma non con la lettera fatta da Siena attiva che è solo un atto strumentale: è stata proposta da un gruppo della maggioranza consiliare, Siena e firmata da alcuni consiglieri di opposizione non dal partito democratico che credo ne preparerà una sua a dimostrazione dello scollamento che cè nella maggioranza. La lettera non serve a niente, servirebbe un unione delle forze buone della politica, maggioranza e opposizione, per un ragionamento serio sul futuro della Fondazione”.