Sovicille: 410mila euro dal Ministero per tre diversi progetti
16 Mar, 2017
Gugliotti sindaco sovicille primo piano

Quattrocentodieci mila euro: è questa la cifra che il Comune di Sovicille ha ottenuto dal Ministero sul bando sblocca-risorse, a fronte della presentazione di tre diversi progetti. Si tratta di fondi propri del Comune che lo stato ha concesso di poter utilizzare in deroga ai vincoli sanciti dalla norma, che andranno a finanziare il rifacimento del pavimento della scuola media di Rosia (per una somma di circa 100.000 Euro), l’ammodernamento di alcuni impianti nella scuola elementare di Sovicille e la sistemazione del cimitero della frazione di Pilli.
“Siamo molto soddisfatti del risultato – commenta il sindaco Giuseppe Gugliotti – frutto del lavoro dell’Ufficio Tecnico, Patrimonio, Manutenzioni e Ambiente con la fondamentale collaborazione di Terre di Siena Lab. Con lo sblocco appena riconosciuto, sale a oltre 800.000 Euro la somma dei contributi e dei fondi sbloccati dall’Amministrazione Comunale in due anni per gli investimenti.”
Le risorse disponibili per la scuola vanno ad aggiungersi a quelle già previste per gli investimenti dell’anno 2017 nel Documento Unico di Programmazione (D.U.P.) 2017-2019, discusso dal Consiglio Comunale nella sua ultima seduta dei giorni scorsi, ovvero il rifacimento degli infissi e l’efficientamento impiantistico della scuola media di Rosia.
Lo stesso D.U.P., discusso dal Consiglio contiene le proposte degli interventi e della gestione del comune per i prossimi tre anni. Fra le opere in previsione, oltre a quelle già citate, si segnalano, in particolare, la realizzazione del primo stralcio dell’impianto di fognatura e depurazione di Brenna, la sistemazione di alcune strade in condizione di maggiore necessità, la realizzazione del marciapiede in Via delle Mandrie a Sovicille, l’affidamento dell’incarico per la progettazione dei lavori di sistemazione della palestra di Rosia e del palazzo comunale.
Nella gestione corrente per i prossimi esercizi, figura un impegno alla riduzione delle quote pagate dalle famiglie per la mensa scolastica con maggiore contribuzione a carico del comune; il mantenimento dei livelli di tassazione attuali, senza aumenti, ma semmai con qualche recupero proveniente dall’attività di accertamento di evasione ed elusione già avviata; la progettazione di un efficientamento dell’intero impianto di illuminazione pubblica con conseguenti risparmi di costo; la conferma di alcuni importanti interventi sul sociale, quali il fondo per il contributo affitto di 270.000 euro o il fondo per i contributi per il pagamento della Tassa sui Rifiuti; la previsione di interventi di sistemazione di siti di interesse turistico e la conferma di un’attenzione nei confronti dell’ambiente e della cultura, anche attraverso il completamento della progettazione sulla raccolta dei rifiuti “porta a porta” e l’attivazione dell’ecoscambio comunale.
Nella stessa seduta di consiglio comunale, è stata deliberata anche la conferma delle fideiussioni a favore del Consorzio Terre Cablate per la rinegoziazione dei mutui concessi da Banca Monte dei Paschi di Siena ed è stato approvato il Regolamento per l’istituzione della Consulta per le Politiche Venatorie, che riunirà istituzione, cacciatori, agricoltori e associazioni ambientaliste intorno al tema della gestione della caccia, anche nella prospettiva di un efficace utilizzo delle opportunità offerte dalla Legge regionale sul contenimento degli ungulati.