“Solidarietà in Campo” a Palazzo Sansedoni per L’Aquila
30 Giu, 2015

In occasione del Palio del 2 luglio le finestre di Palazzo Sansedoni, sede della Fondazione Monte dei Paschi di Siena, saranno a disposizione di un gruppo di ospiti provenienti dalla provincia de L’Aquila nell’ambito del progetto “Solidarietà in campo”.

Dopo le positive esperienze del 2014, la Fondazione, in collaborazione con la Consulta provinciale del Volontariato, conferma anche per il 2015 la disponibilità di alcuni affacci nei giorni del Palio nei giorni 1 e 2 luglio, da riservare all’ospitalità di persone in condizioni di svantaggio.

Per la Carriera di luglio è stato organizzato un gemellaggio con alcune organizzazioni della provincia de L’Aquila – con le quali in precedenza la Consulta aveva stretto un forte legame durante i giorni del terremoto e poi proseguito con l’esperienza del Comitato Terre di Siena per l’Abruzzo – ospitando venti persone per un breve soggiorno a Siena, il cui momento topico sarà rappresentato dalla possibilità di assistere al Palio da Palazzo Sansedoni.

La Fondazione Mps con la Consulta provinciale del Volontariato, insieme anche al mondo delle Contrade di Siena, ospiteranno alcune istituzioni e associazioni con cui erano stati intessuti significativi rapporti nei drammatici giorni del sisma: Comune di Sant’Eusanio Forconese, Comunità XXIV luglio de L’Aquila, Centro Sociale Santa Giusta di Bazzano e la Scuola Minibasket L’Aquila.

Gli ospiti della provincia de L’Aquila avranno la possibilità di vivere una due giorni immersi nel clima della Festa, assistendo alla Prova Generale, alla successiva cena propiziatoria, alla provaccia e ai riti che precedono la Carriera. Il 2 luglio si svolgerà anche un incontro nella contrada dell’Aquila gemellata da tempo con l’omonima città.

Gli ospiti saranno accompagnati alla scoperta delle tradizioni della città dal personale della Fondazione, dai volontari della Consulta del Volontariato, dalla Misericordia e dalla Pubblica Assistenza di Siena.

Anche per il Palio di agosto la Fondazione, sempre in accordo con la Consulta, metterà a disposizione alcuni posti a Palazzo Sansedoni per persone legate ad associazioni di volontariato della provincia di Siena.